8 marzo: assessore marcato, dal veneto 3,2 mln di euro per l’imprenditoria femminile (2)

(AdnKronos) – “Ho ascoltato il territorio e le dirette interessate per le quali ancora oggi e molto piu difficile che per un uomo fare impresa – ha detto l’assessore – e sulla scorta delle indicazioni ricevute abbiamo dedicato una parte delle risorse regionali ad un bando di questa natura che andasse soprattutto nella direzione di ridurre il differenziale che ancora si registra. Sul piano culturale permane una certa diffidenza nei confronti delle donne imprenditrici e si tende, sbagliando, a dare piu credibilita all’imprenditore uomo. Dobbiamo dire che per molti versi la nostra e ancora una societa maschilista”.

I contributi regionali sono rivolti sia all’avvio di nuove imprese femminili, sia al consolidamento e allo sviluppo di quelle esistenti. Il bando prevede la concessione di contributi a fondo perduto, in regime de minimis, in misura pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per interventi di importo non inferiore a 30.000 euro e non superiore a 170.000 euro. Saranno ammissibili spese in macchinari, impianti produttivi, hardware ed attrezzature; arredi; negozi mobili; mezzi di trasporto ad esclusivo uso aziendale; impianti tecnici di servizio agli impianti produttivi e programmi informatici.

(Adnkronos)

Please follow and like us: