Come fare un impianto di videosorveglianza

Oggi vediamo come fare un impianto di videosorveglianza. Perché? Semplicemente le persone ormai ne hanno la necessità. Vogliono mantenere sicuro il posto dove vivono e dove lavorano. Grazie all’articolo come fare un impianto di videosorveglianza su roba da informatici oggi scrivo questo.

Vediamo nello specifico come installare un impianto di videosorveglianza IP cioè basato sulla presenza delle telecamere connesse con la rete. So che la cosa può spaventare ma non preoccupatevi, come potete vedere esistono soluzioni davvero semplici che richiedono giusto alcuni minuti. Esistono chiaramente dei kit di videosorveglianza IP da acquistare per realizzare il vostro impianto.

Vediamo adesso alcuni dati da analizzare per la scelta di un buon kit di videosorveglianza. Sicuramente ciò di cui hai bisogno è una o più telecamere IP e anche un NVR per salvare le registrazioni. Quest’ultimo è facoltativo perché se avete il cloud non vi occorre.

Cosa sapere per gli impianti di video sorveglianza

  • Esterno o interno: scegliete come prima cosa dove volete posizionare il vostro impianto di video sorveglianza. Le telecamere da esterni sono un po’ più costose perché devono resistere agli agenti atmosferici. Perciò dovete comprare quelle specifiche per il caso.
  • Tipo di collegamento: esistono diversi tipi di collegamento. Ci sono quelli di alimentazione + rete. E’ il più semplice da collegare ma il più scomodo perché ci vogliono due cavi. C’è il POE, vi fa risparmiare sul cablaggio e vi serve solo un cavo. C’è poi il WiFi che è la migliore se non vuoi cavi per la casa. Tutto ciò che dovete fare è avere una rete WiFi che arriva a coprire la zona dove installate le telecamere.
  • Dove registrare i dati: potete scegliere il modo di archiviazione. Potete archiviare tutto tramite cloud, tramite NVR (un dispositivo sul quale potete archiviare tutto) e su MicroSD. In quest’ultimo caso la telecamera deve possedere l’apposito slot.
  • Scelta delle telecamere: dovete scegliere le telecamere. So che la tentazione è avere quelle ad altissima risoluzione però pensate che così dovrete gestire un flusso di dati enorme e la memoria che vi occorrerà dovrà essere altrettanto grande. Vi occorre una risoluzione buona ma non necessariamente eccellente. Valutate però altre funzioni come la motion detection ma anche l’audio bidirezionale.Una volta che avete comprato tutto ciò che vi occorre dovete procedere con la configurazione e il montaggio. Posizionate quindi le telecamere nei luoghi dove preferite, ovviamente facendo attenzione sia all’alimentazione che al wifi. Installatele in punti difficili da raggiungere così che un eventuale malintenzionato non possa danneggiarle.In parole povere dovete dare un IP statico a tutti i dispositivi. Quello di default è sul manuale di istruzioni ma con il pc potete fare le modifiche. Una volta configurate dovete aggiungerlo al NVR per visualizzare le immagini.
  • Adesso configurate l’impianto però sappiate che qui vi occorre un po’ di conoscenze informatiche. Perciò il mio suggerimento è quello di contattare un esperto se non ve la sentite da soli altrimenti, seguite la guida su roba da informatici che è ben fatta.

Come montare e configurare l’impianto di videosorveglianza

Una volta che avete comprato tutto ciò che vi occorre dovete procedere con la configurazione e il montaggio. Posizionate quindi le telecamere nei luoghi dove preferite, ovviamente facendo attenzione sia all’alimentazione che al wifi. Installatele in punti difficili da raggiungere così che un eventuale malintenzionato non possa danneggiarle.

Adesso configurate l’impianto però sappiate che qui vi occorre un po’ di conoscenze informatiche. Perciò il mio suggerimento è quello di contattare un esperto se non ve la sentite da soli altrimenti, seguite la guida su roba da informatici che è ben fatta.

In parole povere dovete dare un IP statico a tutti i dispositivi. Quello di default è sul manuale di istruzioni ma con il pc potete fare le modifiche. Una volta configurate dovete aggiungerlo al NVR per visualizzare le immagini.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Come fare un impianto di videosorveglianza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


venti − sedici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.