Maltempo, tre morti nel Lazio

A Guidonia un albero un auto uccidendo una persona. Crolla muro nel frusinate, 2 vittime. Incidente tra navi a Ischia. Bari, mercantile vicino spiaggia per forte vento (Video)

Frosinone, 23 feb. (AdnKronos) – E’ tornato il maltempo al Centrosud con freddo e forti raffiche di vento. Tre persone sono morte nel Lazio. In mattinata un pino e’ crollato su un’auto in via Maremmana, a Guidonia, in provincia di Roma. L’uomo a bordo della vettura, un romeno di circa 46 anni, e’ deceduto sul colpo. Ad Alvito, in provincia di Frosinone, e’ invece crollato in via Colle Mattarino un muro alto due metri. Nel crollo sono rimasti coinvolti quattro pensionati: due di loro, un 71enne e un 73enne, sono morti. Gli altri due, un 76enne e un 70enne, sono rimasti feriti: il primo e’ stato trasportato in eliambulanza a Roma in codice rosso, mentre il secondo ha riportato lievi lesioni a un piede.

A Roma, un uomo e’ stato colpito alla testa da una tegola mentre passeggiava in via Frattina con la compagna all’altezza del civico 84. E’ accaduto a un 50enne, dirigente alberghiero, che sanguinante e’ stato soccorso dall’ambulanza intervenuta sul posto per un incendio a via del Corso, altezza via in Lucina, dove al momento si trovano anche tre squadre di Vigili del Fuoco. “Non me lo sarei mai aspettato – ha commentato all’AdnKronos incredulo il 50enne – Pensavo fosse un calcinaccio”. Un grosso ramo di un albero e’ caduto su un taxi a viale Trastevere. L’autista e’ rimasto fortunatamente illeso, non si registrano feriti ma il traffico e’ bloccato. Grande paura anche tra i passanti che hanno assistito alla scena. L’albero ha inoltre danneggiato i cavi elettrici del tram e le persone a bordo del mezzo sono state fatte scendere. La linea tram 8 in direzione di piazza Venezia e’ limitata a largo Bernardino da Feltre. Bus sostitutivi sono attivi tra largo Bernardino da Feltre e piazza Venezia e viceversa. Un grande pino si e’ abbattuto a causa del forte vento su via Garibaldi, a Roma, al Gianicolo nelle vicinanze del Fontanone, bloccando completamente la strada che e’ stata chiusa. Non ci sono stati feriti dato che la strada era sgombra la momento della caduta.

Campania – Nel napoletano, sempre per la caduta di albero sradicato dal forte vento e finito sull’auto a bordo della quale viaggiavano, madre e figlio sono rimasti feriti a San Sebastiano al Vesuvio, in via Figliola. La donna ha riportato un trauma cranico mentre il figlio qualche escoriazione: entrambi sono stati portati all’Ospedale del Mare, le loro condizioni non sono gravi. Nel porto di Ischia si e’ verificato un incidente tra due motonavi: una ha urtato contro la prua di una seconda imbarcazione. Nell’impatto nessuno e’ rimasto ferito. Sul posto gli uomini della Capitaneria di Porto. Nel golfo di Napoli, sempre a causa del vento che rende il mare molto agitato e che sta causando mareggiate lungo le cose di Ischia e di Capri, sono sospese le corse veloci e anche molte corse dei traghetti. Cancellate per avverse condizioni meteo le corse previste entro mezzogiorno dalle compagnie Caremar e Alilauro, molte anche le corse delle navi Medmar cancellate sulle tratte dai porti di Napoli e Pozzuoli per le isole Ischia e Procida.

Sulla strada statale 145 ‘Sorrentina’ e’ provvisoriamente chiuso il tratto, in entrambe le direzioni, fra il km 34,000 e il 35,500 a Priora’, nel comune di Sorrento, per la caduta di un albero in strada. E anche sulla statale 7Quater ‘Via Domitiana’ e’ caduto un tronco, provocando la chiusura provvisoria della carreggiata in direzione Roma, in corrispondenza del km 31,100 a Castel Volturno (Caserta).

Abruzzo – A Campo Felice si e’ staccata una porzione di tetto della scuola di sci: un ragazzo e’ rimasto miracolosamente illeso riportando solamente alcune escoriazioni. A Sulmona sono cadute delle piante su alcune vetture in sosta; analoga situazione ad Avezzano. Disagi e alberi caduti anche a Lanciano (Chieti) e comuni limitrofi. A Magliano dei Marsi, vicino a L’Aquila, il vento ha provocato la rottura di un cavo elettrico. Molte le chiamate ai centralini dei Vigili del Fuoco.

(Adnkronos)