Fincantieri, Rixi: “Bono ha gestito bene, garantire futuro azienda”


Il viceministro: “Normalmente i manager si cambiano quando non funzionano, e non mi sembra questo il caso”

Roma, 23 feb. -(AdnKronos) – “Non mi occupo di nomine, ma negli ultimi anni Giuseppe Bono ha gestito molto bene Fincantieri, e non sarebbe facile trovare un manager con le sue caratteristiche”. Cosi’ Edoardo Rixi, viceministro delle Infrastrutture, commenta con l’Adnkronos l’infittirsi di voci su una possibile sostituzione dell’a.d., un ricambio che sarebbe caldeggiato dai partner di governo M5S.

“Non sta a me dire” se Bono va sostituito, aggiunge il viceministro leghista, sottolineando pero’ che “normalmente i manager si cambiano quando non funzionano, e non mi sembra questo il caso: Bono ha la vision per garantire l’aumento dell’occupazione anche dopo il 2030”. “Se dovessi scegliere un altro management vorrei capire se ha le stesse caratteristiche e la stessa visione” spiega.

Rixi pone infatti l’accento sulla necessita’ di ‘mettere in sicurezza’ il futuro del colosso della cantieristica. “Non dimentichiamo che Fincantieri ha davanti a se’ progetti infrastrutturali importanti, con il rilancio dei cantieri nazionali. Bisogna garantire la realizzazione dei programmi”.

“Questo tipo di scelte – ammonisce – non devono influenzare” l’operativita’ del gruppo, che “e’ saturo di commesse fino al 2026-27”. Ma il mercato navale ha tempi lunghi, ricorda il viceministro, quindi “oggi si decide se Fincantieri avra’ una capacita’ di costruzione anche dopo il 2030”.

E sulla possibilita’ che sul nome di Bono si consumi uno strappo fra i partiti di governo, Rixi conclude spiegando che “le decisioni verranno prese e condivise”, dicendosi contrario al “fantanomine come alla fantapolitica”.

(Adnkronos)