Tav: salemi (pd), ‘anche sull’autobrennero toninelli tira freno a mano al nord’

Venezia, 21 feb. (AdnKronos) – “L’Autobrennero e da 60 anni un asse strategico dello sviluppo economico e produttivo, un modello territoriale che funziona e un modello di eccellenza gestionale sia per dividendi ai soci sia per ricadute in termini di investimenti infrastrutturali, compresi quelli su ferro. Perche ora il Governo Lega-M5S lo vuole smantellare? Perche mentre da una parte si corre verso l’autonomia, dall’altra si punta a nuove forme di centralismo? ? ora che i partiti al Governo – e la Lega in particolare – dicano chiaramente da che parte stanno”.Cosi la vicecapogruppo del Pd in Consiglio regionale Veneto, Orietta Salemi interviene “a seguito del diktat inviato dal Ministro Toninelli ai soci dell’A22 in merito alla concessione dell’opera”.

“Il territorio, con Verona in prima linea, si e espresso: Salvini, Zaia e i colleghi che governano province e regioni a trazione leghista battano un colpo e difendano la Spa dei territori locali – sottolinea – Noi siamo al fianco degli enti del territorio che difendono il modello virtuoso dell’Autobrennero. La Lega, paladina dell’autonomia, faccia lo stesso e si schieri senza tentennamenti. Di fronte a un’azione di vetero centralismo non ci sono alibi per chi da sempre propaganda l’autonomia dei territori – aggiunge Salemi -. Non e solo questione di contenuto, ma anche di metodo: l’ultimatum di Toninelli e inaccettabile, ha il sapore della minaccia e chiude a ipotesi di mediazione nella trattativa sulla concessione”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: