Export: ad decio, ‘sace e intesa spaolo al fianco delle pmi del veneto’

Vicenza, 12 feb. (AdnKronos) – Turbolenze nei paesi emergenti, rallentamento dell’economia statunitense, protezionismo, Brexit sono solo alcuni dei rischi che stanno connotando questo 2019. Come possono le PMI venete fronteggiare questa complessita e intercettare la crescita che viene dai mercati esteri?

A questa domanda hanno risposto le aziende e istituzioni invitate oggi a Vicenza (presso Palazzo Bonin Longare, sede di Confindustria Vicenza) per il convegno ‘L’export del Veneto tra vecchi e nuovi rischi ‘, organizzato – in collaborazione con Confindustria Vicenza – da Intesa Sanpaolo e SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, per presentare la nuova Mappa dei Rischi 2019 di SACE.

Al centro dell’evento il punto di vista di imprese, istituzioni e finanza: Remo Pedon, Vice Presidente con Delega ai Mercati Esteri di Confindustria Vicenza; Renzo Simonato, Direttore Regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo; Bernando Finco, Presidente di Adelaide; Luciano Giacomelli, Presidente di Siderforgerossi; Paolo Zerbaro, Presidente di ZECO; Stefano Favale, Responsabile Direzione Global Transaction Banking di Intesa Sanpaolo e Simonetta Acri, Chief Sales Officer, SACE.

(Adnkronos)