Diciotti, impasse 5S su Salvini

Roma, 5 feb. (AdnKronos) – Continua a dividere i 5 Stelle la linea da tenere sul caso Diciotti. Molti si interrogano se occorra salvare il titolare del Viminale o meno dal processo davanti al Tribunale dei ministri. Allo stato, a quanto si apprende, non sarebbe stata ancora presa alcuna decisione ne’ sarebbero arrivate direttive dai vertici pentastellati. C’e’ chi scommette che solo all’ultimo momento verra’ sciolta la riserva. In ogni caso i grillini vogliono prima capire, carte alla mano, quali sono le ‘ragioni’ con le quali Salvini si difendera’ in giunta. Per poi valutare il da farsi.

I senatori M5S si sono riuniti luendi’ mattina in sala Koch a Palazzo Madama per fare il punto della situazione. “Non e’ stata presa alcuna decisione – dice senatore Mario Giarrusso -, abbiamo semplicemente esposto la situazione”. Sembrerebbe prendere quota nelle ultime ore l’ipotesi di un voto su Rousseau per dirimere la questione. Anche se l’idea fa storcere il naso a non pochi eletti. Un big del M5S non nasconde le sue perplessita’: “Un voto del blog su Salvini sarebbe un disastro – taglia corto all’AdnKronos -: far scegliere agli iscritti il destino di un altro partito aprirebbe un buco nero. E se vince il no? I grillini salvano Salvini? Ma non scherziamo”.Intanto si attende la memoria di Salvini. Il ministro dell’Interno, spiegano fonti della Lega, fara’ pervenire il documento in giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato tra mercoledi’ e giovedi’. L’intervento del ministro “e’ previsto, al momento e come di consuetudine, quando il caso sara’ all’esame dell’Aula di Palazzo Madama”, viene riferito. Sul tema e’ intervenuto anche il ministro della Pubblica Amministrazione della Lega, Giulia Bongiorno: “C’e’ una compattezza nel governo che deriva dal fatto che le scelte fatte da Salvini non sono fatte da privato ma sono le scelte fatte dal governo” ha scandito l’avvocato, aggiungendo: “Salvini sta presentando una memoria di natura tecnica e poi, come di consuetudine, fara’ un intervento in aula. Nella memoria che Salvini presentera’ sara’ documentata la finalita’ istituzionale”.

(Adnkronos)