Lavoro: confapi padova, rdc riguardera 37 mila famiglie del veneto (4)

(AdnKronos) – Nell’audizione al Senato e stato affrontato anche il tema ‘Quota 100 ‘. “Per quanto riguarda ‘Quota 100 ‘ da quanto apprendiamo dalle nostre industrie, laddove si libereranno posti di lavoro non sempre si determinera un’automatica sostituzione, soprattutto nei casi di personale qualificato. Il nostro sistema previdenziale a ripartizione, per il quale i lavoratori attivi pagano con i loro contributi i pensionati, e garantito solo se al centro delle azioni politiche di oggi ci sono lo sviluppo industriale, la competitivita e il lavoro”, spiega il presidente di Confapi Padova.

“Anche in termini di welfare, complementare a quello statale, le associazioni come Confapi hanno dato e continuano a dare il loro contributo. Sono ben 13 gli enti bilaterali, costituiti con Cgil, Cisl e Uil e Federmanager, che si occupano di formazione, di assistenza e sostegno al reddito, di previdenza complementare, sanita integrativa e anche di welfare attivo. Quindi non solo enti che assicurano ai lavoratori di avere delle garanzie certe al momento della fuoriuscita dal mondo del lavoro, ma che offrono anche percorsi di riqualificazione professionale, di certificazione delle competenze, di assegnazione di borse di studio, favorendo cosi un reinserimento dei soggetti beneficiari sul mercato del lavoro”, conclude.

(Adnkronos)