Baglioni: “Non sara’ un festival politico”

Sanremo, 4 feb. (AdnKronos) – “Non sara’ un Festival politico. A meno che non accadano a mia insaputa delle cose”. Claudio Baglioni risponde ironicamente in conferenza stampa alle domande su possibili incursioni della politica sul palco del Teatro Ariston di Sanremo. “Nella parte intrattenimento vincera’ la leggerezza”, dice Baglioni. “Dovrebbe essere il festival dell’armonia”, ribadisce il direttore artistico.

Baglioni scherza poi sulle polemiche che hanno preceduto il festival parlando della presenza nella prima serata di Andrea Bocelli e del figlio Matteo. “Dopo il conflitto d’interessi, domani avremo anche un episodio di nepotismo, perche’ Bocelli investira’ come suo successore il figlio Matteo. Con Bocelli – spiega – canteremo ‘Il mare calmo della sera’. Per me saranno cavoli amari perche’ dovro’ cantare nella tonalita’ di Andrea”. E quando qualcuno chiede cosa cantera’ con Giorgia (altra ospite della prima serata), Baglioni conclude: “Lasciatecela qualche sorpresa in canna… Si puo’ dire canna?”.

(Adnkronos)