Rimonta-show dell’Atalanta con la Roma

Serie A

Bergamo, 27 gen. – (AdnKronos) – L’Atalanta rimonta tre gol alla Roma, resta agganciata al treno per l’Europa e frena la corsa Champions dei giallorossi. La sfida di Bergamo regala spettacolo e alla fine il pareggio va quasi stretto alla squadra di Gasperini. La Roma si illude con una doppietta di Dzeko e il gol di El Shaarawy, poi si scatena la Dea con le reti di Castagne, Toloi e Zapata. La squadra di Di Francesco resta al quinto posto con 34 punti, a -1 dal Milan. L’Atalanta aggancia momentaneamente la Lazio (in campo stasera contro la Juventus) al settimo posto con 32 punti, a una sola lunghezza dalla Sampdoria.

La partita si accende subito con il gol di Dzeko (3′) dopo un’altra perla di Zaniolo: il giovane talento giallorosso fa da sponda di petto per il bosniaco che di destro batte Berisha. L’Atalanta sfiora subito il pareggio con un tiro di Gomez direttamente dalla bandierina che accarezza la traversa poi al 19′, su un altro corner battuto dal ‘Papu’, e’ Karsdorp a salvare la Roma respingendo sulla linea il colpo di testa di Zapata.

La Dea continua a spingere ma al 33′ i giallorossi trovano il raddoppio ancora con Dzeko, lanciato a rete da Nzonzi, che supera anche Berisha in uscita e deposita in rete. Il passivo diventa ancora piu’ pesante per l’Atalanta al 40′ quando El Shaarawy, ispirato ancora da Zaniolo, firma il 3-0 con un tiro di destro che non lascia scampo a Berisha. Qui finisce lo show della Roma e inizia quello dei bergamaschi.

A riaccendere le speranze dei padroni di casa ci pensa Castagne al 44′ con un colpo di testa sul cross pennellato da Gomez che vale il 3-1. La Roma in pratica resta negli spogliatoi e in avvio di ripresa l’Atalanta spreca un’altra chance con Ilicic, che non controlla un pallone facilissimo a pochi metri da Olsen.

Ma la partita e’ ufficialmente riaperta allo scoccare dell’ora di gioco con il gol di testa di Toloi sull’assist del solito Gomez, poi la rimonta e’ completata da Zapata. Al 70′ il colombiano calcia alle stelle il rigore concesso dall’arbitro per un fallo di Kolarov su Ilicic, ma nemmeno un minuto piu’ tardi si fa perdonare l’errore infilando Olsen sul primo palo. Nel finale c’e’ solo l’Atalanta, ma la Roma riesce almeno ad evitare guai peggiori.

(Adnkronos)