Manovra: confartigianato veneto, reddito cittadinanza scelta sbagliata

Venezia, 21 gen. (AdnKronos) – “Le imprese non devono diventare l’anello debole di una catena che sin dalla sua proposta abbiamo dichiarato non essere idonea per risolvere il problema occupazionale del nostro Paese. Se le attivita produttive non operano in un contesto che permette loro di continuare a generare valore, mancano della possibilita di implementare gli organici e gli sgravi fiscali previsti per l’assunzione di beneficiari di reddito di cittadinanza non rappresenteranno di certo una leva attrattiva”. A sottolinearlo e il presidente di Confartigianato Veneto, Agostino Bonomo.

“L’annuncio del professor Tridico, consigliere del ministro Di Maio, che vorrebbe dare priorita alle imprese con il bonus targato ‘reddito di cittadinanza ‘ e un tentativo di correzione in corsa che conferma la natura di un provvedimento sbagliato, farraginoso, a carattere assistenziale. Premesso che mi auguro davvero si possa trovare una modalita che aiuti le imprese ad assumere, quello che mi preoccupa e che queste non diventino l’ennesimo alibi per giustificare una scelta negativa. Una scelta sbagliata fin dal titolo, ma tant’e che tale era la promessa elettorale”, sottolinea.

“Dire a tutti coloro che nascono nel Paese che troveranno a disposizione un reddito semplicemente connesso alla cittadinanza, al di la se a fronte di lavoro vero o finto, e stravolgere una realta ed un sentimento di responsabilita che ha fin qui guidato e motivato generazioni di famiglie”, spiega Bonomo.

(Adnkronos)