“La mia scuola e’ differente”. Al via in questi giorni le attivita’ del progetto. La soddisfazione dell’assessora Piva

Partono in questi giorni le attivita’ del progetto “La mia scuola e’ differente”, presentato dalla cooperativa sociale Diapason, e che coinvolge, oltre la nostra citta’, anche Torino e Milano. La scorsa estate, il Settore Servizi Scolastici del Comune di Padova e’ risultato uno dei vincitori del bando nazionale “Nuove generazioni” (del valore complessivo di 60 milioni di euro), lanciato dall’impresa sociale Con i bambini, una societa’ senza scopo di lucro, nata nel giugno di due anni fa, che ha per oggetto l’attuazione dei programmi del Fondo per il contrasto della poverta’ educativa minorile ed e’ espressione della collaborazione tra fondazioni bancarie ed enti del Terzo settore.

Le scuole padovane coinvolte sono quelle del Settimo Istituto comprensivo nei quartieri Stanga, Camin e Forcellini mentre gli altri partner del progetto nella nostra citta’ sono le cooperative sociali Renato Franco e Mary Poppins, le associazione culturali Eos, ZaLab, l’Universita’ di Padova e l’associazione Icles.

Cristina Piva, assessora alle politiche educative del Comune di Padova sottolinea: “Essere tra i vincitori di un bando nazionale cosi’ importante e’ naturalmente motivo di soddisfazione, perche’ ci viene riconosciuta la bonta’ del nostro metodo di lavoro da sempre basato sulla collaborazione e sul fare rete fra soggetti con competenze diverse. Adesso viene il bello, perche’ partono le attivita’ e diamo cosi’ concretezza alla nostra idea di fare della scuola davvero il centro della vita sociale nei nostri quartieri. Sono certa che questa esperienza sara’ utilissima anche per sperimentare buone pratiche che in futuro potranno essere adottate anche da altre scuole”.

Il progetto “La mia scuola e’ differente” prevede una serie di attivita’ che si svilupperanno in un triennio a partire dal questo anno scolastico e che comprendono, tra le altre, esperienze di “scuola aperta al territorio” con gruppi di lavoro e attivita’ in ambito extrascolastico che coinvolgono alunni, insegnati e genitori oltre a attivita’ educative nei periodi di chiusura delle scuole grazie alle competenze dei partner coinvolti.
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20190121/comunicato-stampa-la-mia-scuola-%C3%A8-differente-al-questi-giorni-le-attivit%C3%A0-del