Doppio Ronaldo, Juve batte Samp

Serie A

Torino, 29 dic. (AdnKronos) – Diciassettesima vittoria incampionato per la Juventus che all’Allianz Stadium chiude il 2018 battendo 2-1 la Sampdoria grazie a una doppietta di Cristiano Ronaldo che sale a 14 gol conquistando la vetta della classifica marcatori. Al 2′ CR7 apre le danze ma al 35′ i doriani pareggiano su rigore con Quagliarella. Nella ripresa il portoghese colpisce prima una traversa e successivamente realizza un rigore concesso da Valeri al 65′. Nel recupero Saponara trova uno splendido gol all’incrocio dei pali, ma l’intervento del Var salva i bianconeri. La classifica vede la squadra di Allegri chiudere il girone di andata a quota 53 punti, record per la Serie A, ferma a 29 la Samp.

Come era successo a Bergamo 3 giorni fa, la Juventus passa subito in vantaggio: Dybala suggerisce per Cristiano Ronaldo che controlla un pallone al limite dell’area da posizione leggermente defilata e di destro angola un tiro su cui Audero non puo’ arrivare. La reazione degli ospiti e’ tutta in un suggerimento di Praet per Quagliarella ma l’attaccante viene anticipato da Rugani. Al 12′ semi-rovesciata di Pjanic in acrobazia, la conclusione viene murata dai difensori.

Al 23′ Juventus vicina al raddoppio, Chiellini entra in area e scarica indietro per l’accorrente Dybala che piazza la conclusione fuori d’un soffio. Alla mezz’ora lavoro per la Var dopo un tocco con il braccio di Emre Can, l’arbitro Valeri fischia il rigore. Sul dischetto va Quagliarella che non sbaglia beffando con un tiro centrale Perin. Al 38′ occasione per i liguri, sugli sviluppi di una punizione tesa in area di Ramirez arriva Ferrari che impatta con la palla ma trova sulla sua strada il portiere bianconero.

Spinge nel finale di tempo la squadra di Allegri, al 41′ azione personale di Dybala che si accentra e con il sinistro impensierisce Audero, sul proseguo dell’azione CR7 mette al centro col contagiri un pallone su cui Mandzukic in scivolata non arriva per un nulla. Nel recupero mani tra i capelli per Chiellini che di testa va vicino al gol su suggerimento di Pjanic.

La ripresa inizia con un affondo in contropiede di Caprari che riceve palla da Ramirez in area e prova a sorprendere Perin con un rasoterra bloccato in tuffo dal portiere. Poco dopo grande parata di Audero che si distende e salva in angolo su conclusione dal limite di Matuidi. Nuova insidia per la retroguardia blucerchiata con Mandzukic che manca per un soffio la deviazione sotto porta su un pallone toccato da Matuidi. Al 60′ gran botta di Ronaldo con palal che si stampa sulla traversa. Sempre CR7, di testa tira a botta sicura ma un difensore salva. La pressione bianconera e’ forte e al 61′ Ferrari commette un fallo di mano in area. Del penalty si incarica Ronaldo che conclude centralmente insaccando, il 5 volte pallone d’oro si prende cosi’ la vetta della classifica marcatori con 14 reti.

Sull’altro fronte girata al volo di Quagliarella ma la mira e’ imprecisa. Poco dopo l’attaccante in scivolata cerca la deviazione acrobatica ma non ci arriva. Ancora Ronaldo in evidenza con una conclusione che obbliga Audero alla parata. I blucerchiati non si arrendono, e’ Quagliarella che prova a sorprendere Perin dalla distanza ma senza successo. Nel recupero Saponara con un tiro a giro beffa Perin ma l’arbitro, dopo aver consultato la Var, annulla per un fuorigioco dello stesso Saponara.

(Adnkronos)