Cerberus acquisisce crediti NPL e sanitari del gruppo Delta per 2,1 miliardi

Macchi di Cellere Gangemi ha assistito SGCD S.p.a. nell’operazione di cessione a Cerberus, affiancato da Freshfields Bruckhaus Deringer, di crediti NPL e sanitari del gruppo Delta del valore di 2,1 miliardi di euro.

L’operazione è avvenuta in esecuzione del complesso accordo di ristrutturazione ex art. 182bis LF del gruppo Delta, controllato dalla Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, che vede coinvolte come creditori aderenti oltre 80 banche italiane e straniere.

Nell’ambito dell’accordo, SGCD S.p.a., guidata da Domenico Trombone e partecipata dalle sette banche principali creditrici, presiede la gestione e il recupero dei crediti verso la clientela del gruppo – prestiti personali, CQS, carte di credito, leasing, crediti sanitari – e la distribuzione degli incassi ai creditori aderenti. Simone Rossi ha curato anche gli aspetti di compliance dell’operazione con l’accordo di ristrutturazione.

Macchi di Cellere Gangemi, con i soci Simone Rossi e Claudia Bruscaglioni e l’associate Maria Giulia Sperotto ha assistito SGCD S.p.a. nell’operazione.

Cerberus è stata assistita da Freshfields Bruckhaus Deringer con il socio Corrado Angelelli e l’associate Davide Roberto Bonsi, che hanno curato anche tutti gli aspetti dell’operazione di cartolarizzazione nell’ambito della quale la cessione dei crediti è stata realizzata.

Scopri tutti gli incarichi: Corrado Angelelli – Freshfields Bruckhaus Deringer LLP; Davide Bonsi – Freshfields Bruckhaus Deringer LLP; Claudia Bruscaglioni – Macchi Di Cellere Gangemi; Simone Rossi – Macchi Di Cellere Gangemi; Simone Rossi – Macchi Di Cellere Gangemi; Maria Giulia Sperotto – Macchi Di Cellere Gangemi;

Be the first to comment on "Cerberus acquisisce crediti NPL e sanitari del gruppo Delta per 2,1 miliardi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


due × cinque =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.