Vicenza: confindustria, settore metalmeccanico in crescita nel terzo trimestre (2)

(AdnKronos) – ‘Siamo molto preoccupati dall’incertezza che caratterizza il mercato internazionale attuale e questi dati purtroppo mostrano con estrema chiarezza come sia nettamente peggiorata la situazione rispetto allo scorso anno – spiega Laura Dalla Vecchia, Presidente della Sezione Meccanica, Metallurgica ed Elettronica di Confindustria Vicenza -. Un’incertezza che il Governo sembra non essere in grado di gestire sia nel contesto internazionale, visto l’isolamento che l’Italia sta scontando in Europa in merito alla legge di Bilancio, ma anche se parliamo di politica industriale nazionale a partire dal pessimo decreto dignita per finire con lo smantellamento de facto dell’Alternanza Scuola Lavoro”.

“In una situazione diffusa in cui le aziende non trovano i tecnici per poter far fronte alla domanda dei propri clienti, abbiamo potuto sperimentare come l’Alternanza possa in parte sopperire ad un’offerta formativa scolastica che purtroppo si e dimostrata non sufficiente rispetto a quanto richiedono il nostro territorio e le nostre aziende”, sottolinea.

“In questo contesto, anziche perfezionare e potenziare questo strumento, dopo aver abolito la prevista discussione dell’esperienza di Alternanza all’esame di Stato, con la Legge di bilancio il Governo ha manifestato la volonta di ridurne le ore: 90 ai licei contro le 200 previste oggi, 150 ai tecnici e 180 ai professionali contro le 400 attuali. Allo stesso modo, si riducono di 56,5 milioni anche i fondi previsti. Questo e un danno vero per la competitivita presente e futura delle aziende metalmeccaniche italiane e vicentine. Per questo ho personalmente invitato tutti gli imprenditori e le loro famiglie a sottoscrivere la petizione Piu Alternanza Piu Formazione che Federmeccanica, su iniziativa del suo Vicepresidente nonche nostro collega vicentino Federico Visentin, ha lanciato sulla piattaforma Change.org ‘.

(Adnkronos)