Padova incontra la Cina, due giorni di cultura e affari ai massimi livelli

Dai tempi di Marco Polo il confronto tra culture e’ anche un ottimo veicolo per tessere relazioni commerciali. E l’evento “Padova incontra la Cina” del 27 e 28 novembre prossimo fa propria questa considerazione.
martedi al Centro San Gaetano un pomeriggio dedicato alla scoperta della cultura cinese con anche una significativa iniziativa che finanzia il restauro di un’opera d’arte dei nostri Musei Civici, mercoledi , sempre al San Gaetano il “Belt and Road Forum” per allacciare ulteriori rapporti di collaborazione economica tra Padova e la Cina.

L’iniziativa e’ promossa dal Comune di Padova e dal Consolato generale Cinese in Milano, con la collaborazione dell’Assessorato alla cultura del Comune di Padova, la partecipazione di Padova Promex e dell’Istituto Confucio, delle Associazioni cinesi e dei membri dell’Associazione delle imprese cinesi in Italia.

“Ringraziamo il Consolato generale Cinese – dichiara il sindaco di Padova Sergio Giordani – per aver scelto la nostra citta’ per lo svolgimento di questa manifestazione, che auspichiamo abbia proficui esiti nel panorama produttivo e nel tessuto sociale delle nostre comunita’. I legami economici della nostra citta’ con la Cina sono gia’ importanti e penso che in futuro il nostro territorio possa essere realmente attrattivo per le imprese cinesi che vogliono instaurare relazioni commerciali con l’Italia”.

“L’iniziativa – spiega l’Assessore alla cultura Andrea Colasio – s’inserisce in un progetto piu’ ampio per riposizionare Padova come citta’ d’arte, considerato che la Cina e’ il piu’ grande mercato del turismo, non solo in termini di numero di viaggiatori, ma anche in termini di spesa. Gia’ oggi il numero di turisti cinesi che visitano la nostra citta’ e’ significativo, e registriamo un grande interesse da parte loro per la nostra storia e le nostre opere d’arte a partire dai cicli pittorici quattrocenteschi che sono una delle eccellenze della nostra citta’. Anche per questo trovo particolarmente bella, l’iniziativa che ci hanno proposto di finanziare il restauro di un nostro dipinto, con il ricavato della vendita di alcuni loro preziosi prodotti artistici. Vogliamo che anche Padova acquisisca la certificazione “Welcome Chinese che e’ attribuita alle citta’ che accolgono in modo particolarmente attento i visitatori cinesi, siano essi turisti che uomini d’affari””.

Il Console generale cinese Song Xuefeng commenta: “Padova e’ una citta’ con la cultura unica radicata profondamente nella lunga storia, ed e’ anche una citta’ che mi piace molto. Ogni anno, i miei colleghi del Consolato Generale vengono qui per accettare le pratiche del rinnovo dei passaporti, delle legalizzazioni e degli altri documenti consolari per i connazionali numerosi. Credo che i connazionali, gli imprenditori e gli studenti cinesi rappresentino direttamente il legame economico e sociale tra Padova e la Cina. La Regione del Veneto si trova all’estremita’ dell’Antica Via della Seta, cogliendo occasione del 5edeg; anniversario dell’iniziativa “Belt and Road”, il Consolato generale della Repubblica Popolare Cinese in Milano sta considerando come stringere ulteriormente le relazioni amichevoli tra le citta’ nella mia circostrizione consolare e la Cina. Quest’anno e’ l’anno del turismo Cina-Europa, l’Italia e’ una destinazione molto popolare per i turisti cinesi. Nel 2017, il numero dei turisti cinesi arrivati in Italia ha raggiunto quasi 2 milioni. Il contributo turistico sino-italiano si e’ sviluppato costantemente e ha raggiunto risultati fruttuosi. Attualmente, i rapporti bilaterali sino-italiani sono entrati in una nuova fase di sviluppo ad alta velocita’: i contatti ai massimi livelli e le interazioni risultano molto frequenti, la fiducia politica reciproca e’ sempre piu’ profonda, gli scambi culturali sono ricchi di risultati e la cooperazione in vari campi e’ di piena vitalita’. L’anno scorso, e’ stato siglato Il “piano di azione quadriennale sino-italiano per il rafforzamento della cooperazione (2017-2020)” Italia e Cina si allargheranno ulteriormente sugli investimenti reciprochi, promuovendo la costruzione di parchi industriali, rafforzando la cooperazione sull’e-commerce e sull’innovazione. Sosterranno anche le imprese dei due Paesi alla cooperazione portuale, costruzione navale e trasporto. Spero che i due Paesi avviino congiuntamente un sempre scambio in modo piu’ ampio e approfondito e che creino dei nuovi punti focali della cooperazione, per far si’ che la cooperazione amichevole tra Italia e Cina possano divenire un fulgido esempio di iniziativa “Belt and Road””.

Il programma della due giorni prevede il pomeriggio di martedi 27 novembre dedicato alla parte piu’ culturale dell’evento. Sara’ la suggestiva danza del Leone ad aprire la manifestazione alle ore 14.30 con partenza del corteo in abiti antichi cinesi da Palazzo Moroni e arrivo al Centro Culturale Altinate/San Gaetano, che sara’ il centro degli eventi.
A seguire nell’agora’ del Centro Culturale dopo la cerimonia di apertura alle ore 15:00, ci saranno esibizioni di taijiquan ed arti marziali, intrattenimento musicale con strumenti tradizionali cinesi e la cerimonia del te’ .
Dalle ore 15.30 alle 18.00 si svolgera’ una vendita di prodotti artistici artigianali cinesi, di grande qualita’ e bellezza il cui ricavato sara’ donato ai Musei Civici di Padova per il restauro del dipinto di Domenico Campagnola “Padre Eterno con il Globo” custodito nei nostri Musei Civici. Un gesto concreto, ma allo stesso tempo altamente simbolico del legame che unisce due culture millenarie come quella italiana e quella cinese. Sara’ inoltre allestita una mostra fotografica in occasione del 40esimo anniversario di Riforma ed apertura della Cina.

mercoledi 28 novembre la giornata e’ dedicata agli incontri piu’ strettamente economici e commerciali.
Nella tarda mattinata una delegazione cinese di rappresentanti del Consolato generale e di imprenditori visitera’ l’Interporto Padova e il terminal intermodale, potenziale punto di arrivo/partenza di convogli merci per la Cina e piattaforma per la movimentazione dei container marittimi da e per la Cina.
Nel pomeriggio a partire dalle ore 14:30, sempre al Centro Culturale Altinate/San Gaetano l’appuntamento dedicato alle imprese e agli imprenditori (sono gia’ registrate oltre 35 aziende cinesi e italiane) con gli interventi tra gli altri del Console generale di Cina in Italia, Song Xuefeng, dell’assessore alla cultura Andrea Colasio, del presidente della Provincia Fabio Bui e del presidente della Camera di Commercio Antonio Santocono.
Tra gli interventi da segnalare quelli, di Franco Conzato di Promex, Marco Bettin – segretario generale della Camera di Commercio Italo Cinese, di Marco Stevanato titolare di Stevanato Group e di Yang Bo direttore dellelsquo;Ufficio nazionale Cinese del Turismo a Roma.
Al termine dei lavori sara’ firmato un memorandum di collaborazione tra Padova Promex , Ccpit (Consiglio Cinese per la promozione del commercio internazionale) e Aici (Associazione delle imprese cinesi in italia).
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20181127/comunicato-stampa-padova-incontra-la-cina-due-giorni-di-cultura-e-affari-ai-massimi

Please follow and like us: