Veneto: donazzan, rapporto stretto con mise per reindustrializzazioni

Venezia, 23 nov. (AdnKronos) – Rafforzare ulteriormente il modello di gestione delle crisi, colmando cosi anche un vuoto normativo e dando maggiore forza a una nuova stagione di politiche per la reindustrializzazione. Questa la proposta rilanciata oggi dall’assessore al lavoro della Regione del Veneto, Elena Donazzan, nel corso dell’incontro organizzato presso l’Aula Magna dell’Universita Iuav di Venezia, alla presenza dei massimi dirigenti del Ministero dello Sviluppo Economico e di una platea molto qualificata di addetti ai lavori, tra cui esponenti delle organizzazioni sindacali, delle piu importanti societa di intermediazione accreditate e delle parti datoriali.

Un’occasione di riflessione e confronto su un tema particolarmente sentito in Veneto e su cui la Regione da tempo ha investito, anticipando con un forte coinvolgimento del territorio i modelli di gestione delle crisi, incardinati nell’Unita di Crisi aziendali, settoriali e territoriali di Veneto Lavoro.

Ad aprire l’incontro gli interventi dei dirigenti del Mise Giampietro Castano, che ha sottolineato la necessita di una legislazione piu completa e di cogliere le prospettive di cambiamento che la stessa Unita di Crisi sapra fornire. Marco Calabro ha posto l’attenzione sull’importanza della riconversione delle competenze dei lavoratori attraverso le politiche attive e Clelia Stigliano ha evidenziato l’impegno messo in campo dalla Regione del Veneto in tema di aree di crisi non complessa. Corrado Diotallevi di Invitalia e Mattia Losego di Veneto Lavoro hanno invece sottolineato come quanto fatto per l’area di crisi complessa di Porto Marghera possa rappresentare un modello di buone prassi per la gestione di situazioni analoghe.

(Adnkronos)

Please follow and like us: