Maltempo: confartigianato veneto, per imprese boschive emergenza nell’emergenza

Venezia, 6 nov. (AdnKronos) – Un allarme nell’emergenza post alluvione di fine ottobre arriva dal sistema veneto delle imprese boschive. In particolare Confartigianato Imprese Veneto, Confartigianato Belluno e Confartigianato Vicenza assieme al Consorzio Imprese Forestali del Triveneto hanno spedito, oggi, una accorata lettera di richiesta di aiuto al Governatore Luca Zaia, agli Assessori regionali competenti oltre che alle Unita Organizzative Forestali di Belluno e Vicenza chiedendo interventi straordinari che aiutino a gestire l’urgente sgombero del materiale schiantato a terra (si stima in Veneto superi abbondantemente il milione di metri cubi), il suo stoccaggio e programmare il risanamento e ripristino delle foreste danneggiate da fitopatie, infestazioni parassitarie ed eventi climatici.

Le quattro organizzazioni chiedono prioritariamente: di aumentare la disponibilita finanziaria della misura 8.6.1 F.A. 2A (investimenti in tecnologie forestali e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti forestali) concedendo anche la possibilita di eventuali deroghe sostanziali, rispetto agli investimenti ammessi a finanziamento; stilare prontamente un altro bando, prima della fine del periodo programmatico, per la misura 8.6.1 F.A. ‘2A ‘ e ‘5C ‘, provvedendo a ridistribuire le dotazioni del PSR tra le diverse misure e mutando la cronologia dei bandi.

Queste azioni permetterebbero di aumentare il grado di competitivita delle imprese in loco che potrebbero assumere nuova forza lavoro, a tutto vantaggio del tessuto imprenditoriale veneto, nonche dell’economia locale e montana in generale, affrontando le criticita in essere con le maggiori ricadute sociali.

(Adnkronos)

Please follow and like us: