Assilea: “Oltre 70% beni strumentali Nuova Sabatini finanziati in leasing”


Roma, 11 ott. – (AdnKronos) – ‘Piu’ del 70% dei beni strumentali acquisiti attraverso la Nuova Sabatini sono stati finanziati in leasing – . Lo annuncia il direttore generale di Assilea, Gianluca De Candia che a BIMU, il Salone delle macchine utensili, robot, automazione e digital manufacturing, ha illustrato i dati sull’andamento dei finanziamenti in leasing e presentato la prossima edizione di LEASE, il Salone del leasing e del noleggio che si terra’ a Milano il 20-21 marzo 2019.

“Da gennaio da agosto 2018 – ha aggiunto De Candia – gli investimenti in leasing operativo hanno superato il miliardo di euro, +15,3% in numero e +4,7% in valore”. La meccanica e’ il primo settore per investimenti 4.0 in leasing (19,3%), precedendo la fabbricazione di utensileria e quella di altri prodotti in metallo. Le macchine per l’asportazione di materiale metalmeccanico sono il primo settore per gli investimenti 4.0 in leasing (32,6%), con un importo medio di 270.365 euro. Seguono le macchine utensili per deformazione di materiale metalmeccanico, quelle per elaborazione e trasmissione dati, i macchinari per la produzione e lavorazione della plastica e della gomma.

La Lombardia e’ la prima Regione per investimenti e precede Veneto, Emilia Romagna e Marche. Le SRL sono le prime societa’ per investimenti 4.0 in leasing (69%), seguite dalle Spa (16,7%).

“I numeri degli investimenti in leasing con la Nuova Sabatini sono impressionanti – – ha commentato Stefano Esposito, Consigliere delegato di BPer Leasing – ‘e dovuti alla estrema duttilita’ di questo strumento e alla capacita’ delle societa’ di leasing di offrire consulenza. Fra i molti vantaggi che presenta, in casi di macchinari complessi o digitalmente connessi, come i molti esposti al BIMU, e’ anche possibile far partire la decorrenza dei canoni sul bene nel momento in cui si completa il ciclo di formazione del personale addetto al loro uso – .

“L’impresa inizia ad acquisire un macchinario nuovo – – ha aggiunto Angelo Brigatti – ad di SelmaBipiemme Leasing – ‘poi l’innovazione di processo investe la fabbrica, con l’ottimizzazione dei costi e delle scorte, infine tocca anche il prodotto, sempre piu’ digitale e a valore aggiunto e capace di trasmettere dati. Dal punto di vista finanziario anche quest’ultimo e’ un aspetto verso cui le societa’ di leasing stanno prestando sempre maggiore attenzione e anche questo spiega il successo dello strumento – .

‘In considerazione della spinta data agli investimenti ad alto contenuto tecnologico – – ha concluso Brigatti – ‘le aziende aderenti ad Assilea confidano che le misure di sostegno agli investimenti varate dal precedente Governo siano mantenute nella manovra 2019 che si appresta ad essere presentata alle Camere – .

(Adnkronos)