Lavoro: regione veneto investe 4,5 mln per centri per l’impiego

Venezia, 26 set. (AdnKronos) – La Regione Veneto investe sui centri per l’impiego e sul relativo personale assumendo entro il 2020 un centinaio di nuovi operatori. Con delibera n. 1332/2018 la Giunta Regionale del Veneto ha preso atto del piano dei fabbisogni di personale per il triennio 2018-2020 di Veneto Lavoro, l’ente strumentale che ha assunto la gestione degli ex centri provinciali: il piano prevede l’assunzione in un triennio di 95 operatori del mercato del lavoro, oltre alla stabilizzazione di 15 lavoratori precari e alla sostituzione dei dipendenti in uscita nei prossimi anni, per una spesa complessiva di circa 4,5 milioni di euro in parte finanziati da risorse statali.

‘Vengono cosi potenziati i servizi dei Centri per l’impiego rivolti a tutti i disoccupati per favorire la partecipazione alle politiche attive ed al lavoro – sottolinea l ‘assessore regionale al lavoro Elena Donazzan – Il piano di assunzioni che Veneto Lavoro attuera nei prossimi tre anni ha l’obiettivo di colmare le esigenze di organico, dotando i Centri per l’impiego del Veneto di personale qualificato e professionalmente in grado di garantire gli standard di qualita ed efficienza che fanno del Veneto una delle regioni piu virtuose in Italia. ‘

Il piano rappresenta lo strumento programmatico, di natura flessibile, che rileva le esigenze di reclutamento e gestione delle risorse umane necessarie all’organizzazione di Veneto Lavoro, ente al quale, in base alla legge di bilancio statale 2018 e alla legge regionale n. 45/2017, sono state trasferite le funzioni in materia di servizi per l’impiego e il relativo personale. Al fine di rendere completo e definitivo il passaggio dei Centri per l’impiego alla gestione di Veneto Lavoro, che gia ha in carico il coordinamento operativo degli stessi, fino al 31 dicembre 2018 e previsto un periodo transitorio durante il quale l’amministrazione del personale rimarra in carico alle Province del Veneto e alla Citta Metropolitana di Venezia.

(Adnkronos)