Buono libri per cittadini non EU

Da quest’anno i cittadini provenienti da paesi non UE, che presentano la domanda di Buono libri via web, devono consegnare al Comune, entro il 15 ottobre, oltre alla documentazione usuale, anche certificati o attestazioni rilasciati dall’autorita’ competente dello Stato di provenienza, attestanti redditi e patrimoni mobiliari e immobiliari posseduti all’estero e relativi al 2016. Questi certificati o attestazioni devono essere legalizzati dalle autorita’ consolari italiane e corredati da traduzione in lingua italiana autenticata dall’autorita’ consolare italiana che ne attesti la conformita’ all’originale.

Se i certificati o le attestazioni non possono essere rilasciati dall’autorita’ straniera per mancanza di una autorita’ riconosciuta o per presunta inaffidabilita’ dei documenti rilasciati dall’autorita’ straniera, le rappresentanze diplomatiche o consolari provvedono al rilascio di certificazioni sulla base delle verifiche ritenute necessarie, a spese degli interessati.
In alcuni casi, e cioe’ solo in presenza di convenzioni internazionali in vigore fra Italia e Stato di provenienza che lo consentano esplicitamente, i certificati o attestazioni possono essere sostituite da dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000; su queste il Comune e’ tenuto ad effettuare controlli.

Il Comune di Padova si sta attivando presso la Regione Veneto e il Ministero degli Esteri per ottenere maggiori elementi. Per ulteriori chiarimenti i cittadini possono rivolgersi direttamente all’Urp della Regione del Veneto in corso Milano, 20 – tel. n. 0498778163 – ovvero al Consolato del proprio Paese di provenienza.
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20180926/comunicato-stampa-buono-libri-cittadini-non-eu

Please follow and like us: