A Vigonza e Peraga arriverà don Alessandro Spiezia

Sarà don Alessandro Spiezia il nuovo parroco dell’unità pastorale di Vigonza, l’annuncio sarà dato durante le messe prefestive e festive  (di sabato 22 e domenica 23 settembre 2018) nelle comunità di Vigonza e Peraga e contemporaneamente a Zugliano, Centrale e Grumolo Pedemonte (nella zona vicentina della Diocesi di Padova), dove il sacerdote è attualmente parroco moderatore dell’unità pastorale.

******

Dopo l’annuncio di due settimane fa alle comunità dell’unità pastorale di Vigonza-Pionca e Peraga dell’affaticamento di don Mauro Da Rin Fioretto, con la sua conseguente richiesta di essere temporaneamente esonerato dall’incarico di parroco, e l’affidamento della guida della comunità di Pionca al parroco di Codiverno, don Fernando Fiscon, il vescovo, mons. Claudio Cipolla, ha desiderato restituire un po’ di serenità – in tempi brevi – a parrocchie che avevano già subito numerosi cambiamenti negli ultimi anni. E accompagna questo annuncio con un messaggio personale che verrà letto durante le messe di questo fine settimana. Fine settimana che vede anche l’arrivo del vicario parrocchiale don Mattia Bozzolan.

«Carissime e carissimi cristiani – ha scritto mons. Cipolla – manifestandovi ancora una volta il mio dispiacere per la situazione che si è creata in modo inaspettato con la partenza di don Mauro – a cui va la nostra vicinanza e preghiera in questo momento di fatica – vi comunico che ho provveduto a destinare alle comunità di Vigonza e Peraga un nuovo parroco. Le vostre realtà sono ampie e complesse, ricche di persone, soprattutto di famiglie giovani. Negli ultimi anni erano già avvenuti diversi cambiamenti, che avete sempre accolto con generosità, ma che immagino vi abbiano anche lasciati un po’ frastornati. Ho ritenuto perciò importante offrirvi subito la possibilità di una ripresa stabile del cammino, che possa darvi fiducia e confermare il desiderio di vivere e crescere nella fede, seminando ancora abbondante il seme del Vangelo, in particolare tra i giovani e le famiglie. Per questa ragione ho deciso rapidamente per le vostre comunità, prima che per altre, nonostante l’indubbia difficoltà che comporta chiedere a un parroco e ad altre comunità un cambio repentino, tanto più all’inizio di un nuovo anno di attività pastorale».

«Il nuovo parroco – prosegue il vescovo Claudio – è don Alessandro Spiezia, ha 45 anni, e con grande spirito di obbedienza ha accettato questo nuovo servizio. Solo da quattro anni era parroco di Zugliano, Grumolo Pedemonte e Centrale, nell’Alto Vicentino. Quelle parrocchie, che costituiscono un’unità pastorale, sono molto dispiaciute di doverlo lasciar partire così presto, e quindi vi chiedo una preghiera anche per loro».

E infine un caloroso invito e la benedizione«Accoglietelo con le braccia aperte rinnovando la vostra fiducia; custodite la sua gioia: è un dono della Chiesa e del Signore per voi. Con le comunità di Pionca e di Codiverno, con don Fernando e don Mattia (appena giunto tra voi), mettetevi di nuovo in cammino, aiutandovi tutti insieme, annunciando il Vangelo e mantenendovi nella fraternità della nostra chiesa diocesana. Vi raggiunga la mia benedizione».

Don Alessandro Spiezia, 45 anni, dal 2014 parroco moderatore dell’unità pastorale di Grumolo Pedemonte-Centrale e Zugliano, originario della parrocchia di San Giuseppe in Padova, una recente laurea in fisica, ha alle spalle un ricco curriculum di educatore e formatore e di grande vicinanza al mondo giovanile: dopo l’ordinazione è stato per quattro anni (1998-2002) vicario parrocchiale (cappellano) a San Lorenzo di Abano Terme, e successivamente otto anni educatore in Seminario Maggiore (2002-2010) e quattro anni assistente del settore giovani di Azione cattolica e guida della pastorale giovanile (2014-2018). Nel 2014 arriva nella Pedemontana dove si è conquistato simpatia e affetto e ha contribuito al cammino dell’unità pastorale di cui era parroco moderatore.

Un addio non facile – quello di don Spiezia – che ha accolto la proposta del vescovo in spirito di comunione ecclesiale e di servizio: «Dopo un primo momento di sconcerto e disorientamento – scrive don Spiezia nel bollettino parrocchiale salutando le parrocchie – avendoci pregato e riflettuto sopra ed essendomi confrontato con chi di dovere, ho deciso di accettare la sua richiesta».

E se don Alessandro lascia «a malincuore le comunità dell’unità pastorale» sottolinea anche che ciò che «ha influenzato fortemente la mia decisione, è stata la preoccupazione del vescovo per le comunità di Vigonza e la richiesta accorata di “aiuto” che mi ha rivolto. Vivo questo cambiamento anche con spirito di fede: penso che attraverso i fatti della nostra “piccola” storia e le decisioni umane che ci riguardano si realizzi quel progetto che Dio ha per ciascuno di noi e che è la nostra felicità».

Don Alessandro Spiezia saluterà le comunità di Zugliano, Grumolo e Centrale domenica 7 ottobre per poi iniziare entro la fine del mese il suo ministero a Vigonza e Peraga.

fonte: Ufficio stampa Diocesi di Padova

(Diocesi di Padova)