Infrastrutture viarie: firmati i cofinanziamenti per 33 Comuni

La Nuova Provincia di Padova cofinanzierà interventi a favore di 33 Comuni del territorio che intendono realizzare lavori su tratti di strade e percorsi ciclopedonali provinciali. I protocolli d’intesa sono stati firmati oggi tra il presidente della Nuova Provincia di Padova Enoch Soranzo e i sindaci della Amministrazioni comunali beneficiarie. Era inoltre presente il vice presidente della Provincia con delega alla Viabilità Fabio Bui. 
    “Stiamo viaggiando davvero a vele spiegate perché vogliamo dare il via a tutti i cantieri nei tempi più rapidi possibili – ha spiegato il presidente Soranzo – questi Comuni hanno già elaborato i progetti e sono tutti di notevole importanza per il miglioramento delle strade, delle ciclovie provinciali e della loro sicurezza. Il protocollo d’intesa regolamenta tutta la parte operativa per dare attuazione alle opere per un totale di oltre 3 milioni 820mila euro. Sono soldi che si aggiungono ai 500.000 euro che abbiamo stanziato per il controllo di tutti i ponti provinciali e ad altri 600.000 euro per opere di cofinanziamento in altri Comuni del territorio sottoscritti nelle settimane scorse”.
    “In questi anni – ha aggiunto il vice presidente Bui – abbiamo voluto dare la massima priorità a tutto ciò che è sicurezza. Scuole, strade, ponti ed edifici pubblici devono sempre essere mantenuti in perfetto grado di conservazione perché in gioco c’è la salute e la vita dei nostri concittadini. Per questo nonostante i tempi difficili che hanno coinciso con i tagli ai nostri bilanci, abbiamo sempre fatto i salti mortali per garantire la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutto il patrimonio infrastrutturale di nostra competenza. Non è stato facile, ma abbiamo fatto quadrato con i sindaci della provincia per il bene del nostro territorio. Sulla sicurezza non si scherza”. 
  

Nel dettaglio, i cofinanziamenti andranno a:

  • Arquà Petrarca (100.000 euro) per la messa in sicurezza stradale dell’incrocio “Madonetta” con la realizzazione di una rotatoria;
  • Bagnoli di Sopra (42.000 euro) per la messa in sicurezza della pista ciclabile Sp 5 e il completamento della pista ciclabile lungo la Sp 92;
  • Cadoneghe (150.000 euro) per il secondo stralcio dei lavori di allargamento della Sp 34;
  • Campodoro (113.000 euro) per la messa in sicurezza e completamento della pista ciclabile da Campodoro alla frazione di Bevadoro lungo la Sp 12;
  • Candiana (56.000 euro) per la sistemazione delle piste ciclabili adiacenti alle Sp 14 e 65;
  • Carmignano di Brenta (150.000 euro) per i lavori di realizzazione della pista ciclabile di collegamento tra la frazione di Camazzole e via San Giovanni (Sp 16);
  • Castelbaldo (85.000 euro) per interventi di messa in sicurezza di alcuni tratti della Sp 19 “Stradona”;
  • Cervarese Santa Croce (94.000 euro) per la realizzazione di una nuova rotatoria tra la Sp 38 “Scapacchiò” e la Sp 20 “del Bonsenso” a Fossona di Cervarese Santa Croce;
  • Cinto Euganeo (150.000 euro) per la messa in sicurezza e l’allargamento dell’incrocio tra la Sp 89 e la Sp 29 lungo via Pilastri Rossi;
  • Cittadella (200.000 euro) per la realizzazione del parcheggio scambiatore a servizio del polo scolastico;
  • Galzignano Terme (57.000 euro) per la ristrutturazione della rotatoria nell’incrocio tra la Sp 25, la Sp 25 dir C e la Sp 99 tra le vie Roma, Benedetti e Filzi;
  • Gazzo (83.000 euro) per la realizzazione di percorsi ciclopedonali con l’allargamento della Sp 26 dir nella frazione di Grossa;
  • Megliadino San Vitale (166.000 euro) per la messa in sicurezza tra via Roma, via Capitello e via Gennaro sulla Sp 32 “Megliadina”;
  • Ospedaletto Euganeo (135.000 euro) per la realizzazione di una rotatoria in località Vallancon in corrispondenza dell’incrocio fra la Sr 10, la Sp 18 e via Dossi;
  • Piacenza d’Adige (35.000 euro) per la messa in sicurezza del tratto lungo la Sp 91 “Moceniga” in via Badia;
  • Piombino Dese (200.000 euro) per la realizzazione di una rotatoria lungo la Sp 50 “Scandolara”;
  • Polverara (150.000 euro) per la realizzazione di una rotatoria all’incrocio tra le Sp 35 e 30;
  • Pozzonovo (167.000 euro) per la sistemazione del ponte sulla strada comunale di via Valli;
  • Rovolon (143.000 euro) per la realizzazione di una nuova rotatoria all’incrocio tra la Sp 38 “Scapacchiò” e via Monte Cereo in piazza Marconi a Bastia.
  • Saccolongo (38.000 euro) per la realizzazione di una variazione altimetrica nell’incrocio tra la Sp 38 “Scapacchiò” con via Molini;
  • San Giorgio in Bosco (100.000 euro) per il lavori di realizzazione di una pista ciclabile lungo la ex SS “Valsugana” da San Giorgio in Bosco a Paviola;
  • San Martino di Lupari (113.000 euro) per la realizzazione di una ciclabile lungo la Sp 28 all’intersezione con la Sr 53 direzione Galliera Veneta;
  • Saonara (77.000 euro) per la realizzazione della rotatoria lungo la Sp 35 tra via Vittorio Emanuele e via Sabbioncello;
  • Torreglia (110.000 euro) per la messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche degli attraversamenti pedonali di via Castelletto, via Montegrotto e via San Daniele;
  • Vigonza (113.000 euro) per il secondo stralcio dei lavori lungo la Sp 46 in via Trevisan (località Brentana);
  • Villa Estense (150.000 euro) per il completamento di un percorso ciclopedonale in ambito urbano lungo la Sp 41 “Morosina”;
  • Villanova di Camposampiero (200.000 euro) per la realizzazione di una pista ciclabile protetta lungo via Caltana (Sp 88 “del Cardo”) con allargamento della sede stradale nel tratto tra via Cornara e via Zemianella. 

Un altro blocco di cofinanziamenti andranno a:

  • Maserà di Padova (132.000 euro) per la realizzazione di una rotatoria sulla Sp 92 in corrispondenza dell’intersezione di via Mattei e via Volta;
  • Brugine (200.000 euro) per la realizzazione di una rotatoria sulla Sp 4 (via Roma) in corrispondenza con l’intersezione di via Ospitale e via Arzerini;
  • Vigodarzere (83.000 euro) per la realizzazione di una rotatoria sulla Sp 87 (via Terraglione) in corrispondenza con l’intersezione di via Carso;
  • Mestrino (130.000 euro) per la realizzazione di una posta ciclabile lungo la Sp 13 in località Lissaro;
  • Merlara (49.000 euro) per la sistemazione, il completamento e il prolungamento della pista ciclabile lungo la Sp 19;
  • Limena (50.000 euro) per il miglioramento degli attraversamenti pedonali lungo la ex Ss 47 “Valsugana” nel centro abitato di Limena. 

(Provincia di Padova)