Ritratti in controluce. Cecita’?. Stereotipi e successi a confronto

Raccontare i pregiudizi che ruotano attorno alla capacita’ lavorativa dei disabili visivi nell’era del digitale, ma anche i successi di “chi ce l’ha fatta” riuscendo ad abbattere il muro dello stereotipo e conquistando posizioni rilevanti all’interno di aziende o enti pubblici
E’ questo uno dei tanti obiettivi dell’autrice Alessia Bottone – gia’ ideatrice del documentario “Vorrei ma non posso: quando le barriere architettoniche limitano i sogni” – che con “Ritratti in controluce. Cecita’, stereotipi e successi a confronto” ha dato vita a una narrazione che ripercorre il vissuto e le esperienze degli intervistati allo scopo di contribuire a sensibilizzare e diffondere le buone pratiche e gli esempi virtuosi nazionali.
Molto spesso, infatti, le persone con disabilita’ visiva sono relegate ai centralini, indipendentemente dalle loro capacita’, aspirazioni e titoli di studio. Si tratta di occasioni mancate delle quali non si sente mai parlare, figlie di una scarsa conoscenza della disabilita’ visiva e di un’informazione imprecisa e confusa.

Il documentario, realizzato grazie al sostegno di Fondazione Giorgio Zanotto di Verona e patrocinato dal Consiglio Regionale del Veneto, Provincia di Verona, Comune di Verona, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Fand, Medicina Narrativa e Csv Verona sara’ presentato il 13 settembre a Padova.
Il docu-film annovera piu’ protagonisti e si concentra sulle esperienze di Federico Borgna – sindaco di Cuneo, Consuelo Battistelli – diversity engagement partner di Ibm, Carlo Carletti – ex centralinista della Banca di Italia, Michele Landolfo – consulente tecnologie assistive e Gabriella Ferri di Unicredit e vuole approfondire il tema delle nuove tecnologie che, oggigiorno, permettono di affrontare la cecita’ in un modo completamente diverso rispetto al passato.

Di questo e di molto altro si parlera’ in occasione dell’evento pubblico organizzato dal Comune di Padova – Accessibilita’ e Vita indipendente che si terra’ giovedi 13 settembre alle ore 20:30 nella Sala Anziani di Palazzo Moroni in Via VIII Febbraio, 8 a Padova.
All’incontro prenderanno parte Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova, Cristina Piva, assessora politiche educative e scolastiche, coesione sociale, volontariato e servizio civile, trasparenza, edilizia scolastica, Marta Nalin, assessora al sociale, integrazione e inclusione sociale, partecipazione, politiche di genere e pari opportunita’, Paolo Sacerdoti, consigliere comunale di Padova con delega all’accessibilita’ e vita indipendente, Alessia Bottone, giornalista e regista e Roberto Callegaro, presidente di Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Padova.
L’evento sara’ moderato da Marco Campanale, giornalista di Telenuovo Padova.
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20180912/comunicato-stampa-ritratti-controluce-cecit%C3%A0-stereotipi-e-successi-confronto