un albo per gli enti che curano le persone

La Giunta ha approvato, su proposta dell’assessora ai Servizi Sociali Marta Nalin, le linee guida per istituire due albi, uno per gli enti qualificati alla gestione dei servizi di accoglienza per minori, gestanti e madri con minori, l’altro per chi invece opera con adulti in situazione di disagio e fragilita’ sociale.

“La cura delle persone, soprattutto quelle che vivono situazioni difficili, richiede grande esperienza e professionalita’ – sottolinea l’assessora Nalin – Istituire degli albi di operatori accreditati ci consente di poterci rivolgere a realta’ che abbiano queste qualita’ e che assicurino cosi’ affidabilita’ nella gestione dei servizi e standard elevati nell’erogazione degli stessi. Si tratta anche di una garanzia di trasparenza per il Comune che si affida a questi operatori e per tutti i cittadini”.

Sono predisposte delle linee guida sia per l’albo degli enti qualificati per la gestione dei servizi a minori e madri, sia per quello degli enti che si occupano di adulti in situazione di disagio. I requisiti fanno riferimento alla trasparenza delle rette applicate e alla disponibilita’ ad applicare rette differenziate in base al servizio e a caratteristiche territoriali (operare nella Regione Veneto per il primo albo, nel Comune di Padova o contermini per il secondo). Previsti anche dei criteri specifici relativi all’esperienza nella gestione di particolari servizi.

L’albo sara’ pubblicato il primo gennaio 2019 e avra’ natura aperta con aggiornamento annuale e scadenza al 31 dicembre 2023.
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20180829/comunicato-stampa-un-albo-gli-enti-che-curano-le-persone