Don Alessandro Minarello è tornato alla casa del Padre

Don Alessandro Minarello, arciprete di Dolo (Ve) dal 2012, è mancato nella notte, all’ospedale di Mirano (Ve), dopo un repentino aggravamento della malattia che negli ultimi giorni aveva fatto precipitare le sue condizioni. Un male aggressivo che si era palesato solo recentemente (lo scorso giugno), proprio nei giorni in cui era stato riconfermato per un altro quinquennio nel servizio di vicario foraneo.

Don Minarello era sacerdote molto noto e stimato per le sue qualità umane e per l’attenzione con cui aveva prestato il suo ministero nei diversi servizi a cui era stato chiamato. La sua perdita lascia un grande vuoto in tutta la comunità diocesana e tra i preti, molti dei quali l’hanno avuto come direttore spirituale in Seminario Maggiore.

Don Alessandro, classe 1948, era nato il 2 agosto a Padova, dove era cresciuto nella parrocchia di San Gregorio Magno. Ordinato il 6 giugno 1976, mosse i suoi primi passi da diacono prima (1975-76) e da novello presbitero poi come cooperatore parrocchiale (1976-79) nella parrocchia di San Martino a Cazzago di Pianiga. Nel 1979 torna in Seminario Maggiore come assistente dei seminaristi e vi rimarrà fino al 1990. In questi anni è anche segretario della Commissione diocesana per la Liturgia e la musica Sacra (dal 1982) e segretario dell’Ufficio diocesano per la Liturgia (dal 1985).

Dal 1990 al 1992 è cerimoniere e segretario del vescovo di Padova, mons. Antonio Mattiazzo. La sua esperienza in seminario riprende negli anni Novanta: come padre spirituale dei Seminaristi (dal 1992), direttore del Centro diocesano vocazioni (dal 2000) e coordinatore della formazione dei preti giovani.

Dopo questa lunga esperienza nel campo della formazione dei seminaristi e dei giovani preti viene nominato arciprete della comunità di San Michele Arcangelo di Selvazzano Dentro (Pd) dove rimane per dieci anni prima di essere inviato nella comunità di San Rocco di Dolo (2012-2018).

Nel quinquennio 2013-2018 è stato vicario foraneo per il vicariato di Dolo.

Venerdì 10 agosto, alle ore 19 nel duomo di Dolo, si pregherà per don Minarello con la recita del rosario, mentre domenica 12 agosto alle ore 16.30 sempre a Dolo ci sarà una veglia di preghiera. La salma sarà poi trasportata lunedì 13 agosto nella chiesa di San Gregorio Magno a Padova (dalle ore 16), sua parrocchia natale. E in serata, alle ore 20.30, ci sarà la preghiera del rosario.

La celebrazione delle esequie, presieduta dal vescovo Claudio Cipolla, sarà martedì 14 agosto alle ore 10 nella chiesa di Dolo (Ve).

(Diocesi di Padova)