Lo studio, ‘intimo’ comodo se si vuole diventare papa’

Roma, 9 ago. (AdnKronos Salute) – Se si desidera diventare padri ‘occhio’ alla biancheria intima: meglio boxer comodi che slip aderenti. La raccomandazione arriva da uno studio americano, condotto da ricercatori dell’universita’ di Harvard, pubblicato su ‘Human Reproduction’, che ha dimostrato come gli uomini che usano biancheria intima ampia hanno una concentrazione e un numero di spermatozoi piu’ alto di quelli che usano slip stretti.

Per capire l’impatto che la scelta dell”intimo’ ha sulla fertilita’ maschile, i ricercatori hanno analizzato i risultati dello spermogramma di 656 uomini di eta’ compresa fra 32 e 39 anni, tra il 2000 e il 2017, nell’ambito del programma di assistenza alla procreazione del Massachusetts General Hospital di Boston. Ebbene: chi indossava biancheria larga aveva una concentrazione di spermatozoi del 25% piu’ alta rispetto a chi usava slip aderenti, mentre il numero totale di spermatozoi e’ stato superiore del 17% nel primo gruppo rispetto agli appassionati di mutande stretch. Analogo risultato per quanto riguarda la motilita’ spermatica.

Altra constatazione dei ricercatori e’ che gli amanti dell’intimo strech producevano piu’ ormone follicolo-stimolante (FSH), che svolge un ruolo nella fertilita’ maschile e stimola la produzione di sperma. Un meccanismo questo – secondo gli esperti – che va a compensare eventuali bassi livelli di spermatozoi. Lo studio si aggiunge ad altri, come quello dell’universita’ di Exeter, nel Regno Unito, dai quali e’ emerso che tenere il telefono cellulare in tasca, ovvero vicino ai genitali, influisce sulla qualita’ dello sperma, e dunque sulla fertilita’.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Lo studio, ‘intimo’ comodo se si vuole diventare papa’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


19 + 7 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.