azioni dell’Amministrazione dopo il caso West Nile

A seguito della comunicazione di un caso di febbre da West Nile su un abitante in zona Brusegana, a Padova, il Dipartimento di prevenzione Usll 6, assieme al Comune, ha attivato specifici controlli per valutare il livello d’infestazione larvale nella zona interessata.

Il caso comunicato e’ l’unico registrato a Padova e gli interventi per l’eliminazione delle zanzare adulte e delle larve che saranno effettuati gia’ da oggi si aggiungono alla consueta attivita’ di disinfestazione che il Comune esegue in tutte le aree pubbliche.
La rete di monitoraggio e controllo assieme agli interventi in caso di necessita’, come quello odierno, sono perfettamente funzionanti, quindi ogni allarmismo e’ ingiustificato. Si sottolinea piuttosto la necessita’ di collaborazione da parte di tutti, nell’eliminare ogni possibile ristagno d’acqua in terrazze e giardini dove le larve delle zanzare possono svilupparsi. Trascurare questa attenzione rischia di diminuire l’efficacia dei trattamenti periodicamente realizzati dal Comune nelle aree pubbliche e nelle caditoie.

L’assessore Chiara Gallani spiega: “Abbiamo effettuato una perlustrazione ad ampio raggio nel quartiere interessato, nelle vie prossime al caso accertato, nei parchi e nelle aree verdi degli Istituti presenti nella zona. I campionamenti effettuati hanno verificato che i tombini prossimi alle abitazioni e vicino alle aree comunali non evidenziano criticita’; abbiamo invece rilevato la presenza di zone d’infestazione nelle aree della Scuola Superiore “San Benedetto da Norcia” dove e’ presente un articolato sistema di canalizzazioni, stagni e raccolte di acqua.
In un’ottica di massima cautela, la Usll6 , con nota del 26 Luglio, ha richiesto di effettuare un intervento per uccidere le zanzare adulte nelle aree prossime all’abitazione dell’ammalato (parchi pubblici , Casa Breda, pertinenze Aulss6 Casa ai Colli, Scuola San Benedetto da Norcia) e un intervento per eliminare le larve, nelle strade in prossimita’ alla residenza dell’ammalato, e nei fossati, stagni, tombini e caditoie della Scuola San Benedetto da Norcia e della Scuola Scarcerle).
Il Comune di Padova, a stretto contatto con Aulss e Istituto didattico, se ne sta facendo carico: questi interventi saranno attuati dalla ditta che gia’ gestisce gli interventi di disinfestazione su aree Pubbliche per conto del Comune di Padova a partire dalle 18:00 di oggi (27/7) fino a domani mattina (gli interventi di eliminazione delle zanzare adulte nei parchi pubblici saranno attuati solo in orario notturno, saranno apposti specifici cartelli e richiesto il non utilizzo per alcune ore della giornata del 28/7)” .
Fatto salvo gli interventi attuati direttamente dall’Amministrazione si raccomanda ai cittadini di adottare tutte i comportamenti utili ad evitare la puntura di zanzare (repellenti, insetticidi ambientali, zanzariere” .
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20180730/comunicato-stampa-azioni-dellamministrazione-dopo-il-caso-west-nile

Please follow and like us: