Rifiuti: confcommercio venezia, in veneto tassa penalizza soprattutto settore alimentare (5)

(AdnKronos) – A livello generale, l’aumento crescente dei costi di gestione dei rifiuti, nonostante la percentuale di raccolta differenziata sia aumentata negli ultimi sei anni di oltre il 20% e che il costo di gestione di tali rifiuti (15,12 centesimi di euro al kilogrammo) continui ad essere circa un terzo rispetto a quello degli indifferenziati (40,79 centesimi di euro al kilogrammo), dimostra come nella tassazione continuino a permanere voci di costo, improprie a copertura di inefficienze locali di gestione.

“Dai dati emersi – commenta Massimo Zanon, Presidente di Confcommercio Metropolitana di Venezia – risulta evidente come sia urgente una profonda revisione dell’intero sistema, capace di superare definitivamente la logica dei coefficienti presuntivi di produzione in favore di un sistema, che rispetti il principio europeo ‘chi inquina paga ‘ e che preveda specifiche agevolazioni per le attivita stagionali, nonche per le aree scoperte operative. Sui costi di Venezia, nello specifico, incidono in maniera rilevanti gli oneri del turismo giornaliero, che lascia rifiuti di prodotti acquistati non in citta”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: