Giornalisti: giulietti (fnsi), solidarieta a gervasutti e direttore del gazzettino

Venezia, 18 lug. (AdnKronos) – “Chi minaccia un giornalista, minaccia tutti i giornalisti, ma anche tutti i cittadini che vengono lesi nel loro diritto di essere informati in maniera libera e indipendente”. Questo il significato della visita del presidente della Federazione Nazionale Stampa Italiana, Beppe Giulietti, nella sede centrale del Gazzettino a Mestre.

Accompagnato dalla segretaria del Sindacato giornalisti Veneto, Monica Andolfatto, dal presidente dell’Ordine regionale, Gianluca Amadori, e da Massimo Lenza, presidente dell’Assostampa veneziana, Giulietti ha incontrato il collega Ario Gervasutti e il direttore Roberto Papetti ai quali ha portato il saluto anche del segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, e del presidente nazionale dell’Ordine, Carlo Verna, impossibilitati a presenziare.

I cinque colpi di pistola contro l’abitazione di Gervasutti, nella gravita del gesto, hanno avuto un risultato immediato: la risposta compatta della categoria tutta e anche delle istituzioni. E non a caso Giulietti ha sottolineato questo aspetto, ringraziando anche il Governatore del Veneto, Luca Zaia, e il ministro degli Interni, Matteo Salvini, per la solidarieta e la vicinanza espressa da subito al collega, invitandoli anche a essere vicini a tutti i giornalisti nel mirino.

(Adnkronos)