Dalla terra alla luna con l’OPV

“FestiValpolicella”
Serenate notturne con l’OPV sotto le stelle della Valpolicella

“Serenate notturne” è il titolo della seconda edizione del FestiValpolicella, il cartellone estivo  dell’Orchestra di Padova e del Veneto che, dal 23 giugno al 19 luglio 2018, proporrà quattro concerti tra alcuni dei luoghi più suggestivi del territorio della Valpolicella, coniugando l’offerta musicale con la scoperta delle unicità e delle meraviglie paesaggistiche e architettoniche di un territorio di incomparabile bellezza secondo una tradizione ereditata dalle oltre 20 edizioni di “Musica in Villa”.

“Dalla terra alla luna”, terzo concerto della rassegna in programma giovedì 12 luglio presso la splendida cornice di Villa Bertoldi a Pescantina, vedrà il maestro Marco Angius impegnato insieme all’OPV in un viaggio nel Classicismo viennese attraverso la musica di due dei suoi principali esponenti: Joseph Haydn, di cui verranno eseguite l’Ouverture del dramma giocoso Il mondo della luna e la Sinfonia n. 99 in mi bemolle maggiore, una tra le più celebri sinfonie “londinesi”, e Ludwig van Beethoven con la Sinfonia n. 4 in si bemolle maggiore che, per la sua armoniosità fu paragonata da Robert Schumann ad una “slanciata fanciulla greca”.

Marco Angius è un direttore di riferimento per il repertorio musicale contemporaneo. Ha diretto Ensemble Intercontemporain, London Sinfonietta, Tokyo Philharmonic, OSN Rai di Torino, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra Verdi, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestre de Lausanne, Orchestre de Nancy, ORT, Pomeriggi Musicali, Luxembourg Philharmonie, Muziekgebouw/Bimhuis di Amsterdam. Tra i teatri: Comunale di Bologna, Teatro La Fenice, Maggio Fiorentino, Regio di Parma e Torino, Lirico di Cagliari.

Tre i premi Abbiati consecutivi per Il suono giallo di Alessandro Solbiati (Bologna 2016), Aquagranda di Filippo Perocco (Venezia 2017) e recentemente Medeamaterial di Dusapin (Bologna 2018). Nel 2007 ha inoltre ottenuto il Premio Amadeus per il CD Mixtim di Ivan Fedele, compositore del quale ha inciso tutta l’opera per violino e orchestra con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. La nutrita discografia comprende opere da Bach ai giorni nostri.

Tra le produzioni più recenti: Biennale di Venezia (inaugurata con Inori di Stockhausen), Káťa Kabanová di Janáček al Teatro Regio di Torino (con la regia di Robert Carsen), Prometeo di Luigi Nono al Teatro Regio di Parma, Aspern di Sciarrino (alla Fenice), Jakob Lenz di Rihm, Don Perlimplin di Bruno Maderna, tutti al Comunale di Bologna. Già direttore principale dell’Ensemble Bernasconi dell’Accademia Teatro alla Scala, dal settembre 2015 è direttore musicale e artistico dell’Orchestra di Padova e del Veneto. Tra i suoi libri: Come avvicinare il silenzio (Rai Eri, 2007), Del suono estremo (Aracne, 2014).

I concerti sono realizzati in collaborazione con i Comuni di Fumane, San Pietro in Cariano, Pescantina e Negrar e grazie alla collaborazione fattiva con alcune tra le più importanti realtà del territorio, a partire da Gabrielli Editori e Libera Università Popolare della Valpolicella.

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.00.

SEDI

Villa Bertoldi – Pescantina, Via Antonio Bertoldi 13
In caso di maltempo:
12 luglio – Teatro Guido Bianchi di Pescantina

BIGLIETTI

– Intero € 15, due o più persone € 12.50 cad.
– Carnet 4 concerti € 40 (in vendita solo il 23 giugno)
– Ridotto giovani € 8 (fino a 35 anni)
– Ridotto bambini € 3 (fino a 6 anni)

 In vendita online sul sito www.opvorchestra.it (biglietti interi) o il giorno del concerto presso ciascuna sede a partire dalle ore 20. È consigliabile la prenotazione dei posti telefonando alla Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto (049 656848-049 656626). I biglietti corrispondenti alle prenotazioni dovranno essere ritirati entro le ore 20.45 di ciascuna serata.

Info e contatti:
Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto T. 049 656848-656626, e-mail [email protected]

(Studio Pierrepi)