Veneto: coldiretti, allarme per gli ulivi dei colli euganei

Padova, 26 giu. (AdnKronos) – Le ondate di freddo tra febbraio e marzo hanno lasciato il segno sugli uliveti: pare sia questa infatti la principale causa di un fenomeno che sta preoccupando gli olivicoltori veneti, a partire da quelli dei Colli Euganei. ‘Due funghi stanno attaccando migliaia di ulivi in maniera particolarmente aggressiva, provocando il disseccamento della pianta fino alla morte per apoplessia, causata dalla chiusura totale dei vasi linfatici, come fosse un infarto ‘, spiegano i tecnici di Coldiretti Padova dopo aver eseguito un sopralluogo in alcune aziende olivicole dei Colli Euganei nelle quali si e notata questa nuova emergenza fitopatologica.

‘Il freddo della fine dell’inverno – prosegue Paolo Minella, responsabile ambiente di Coldiretti Padova – ha provocato delle micro ferite sui rami di ulivo, nelle quali sono entrati dei patogeni fungini particolarmente aggressivi, della famiglia delle tracheomicosi. Questi funghi hanno interessato i vasi linfatici delle piante, prima in forma lieve e poi con il passare del tempo sempre piu accentuata, provocando disseccamenti diffusi , fino ad arrivare alla morte di numerosi olivi ‘.

“Per studiare il fenomeno sono stati coinvolti il servizio fitosanitario regionale e istituti universitari. Dalle analisi chimiche effettuate, ad oggi ancora in fase di approfondimento, sono stati individuati in particolare due patogeni fungini, ‘phytophthora ‘ e ‘phoma ‘. Ora la speranza e quella di arrivare al piu presto a formulare una cura efficace, che potrebbe essere attuata con prodotti fitosanitari sistemici a base di triazoli, un po’ come i nostri antibiotici”, spiega.

(Adnkronos)