Farmaci: lo studio, fra elettori Trump +18% dipendenti da oppioidi

Roma, 25 giu. (AdnKronos Salute) – Le persone che hanno votato per il presidente Donald Trump nelle elezioni del 2016 hanno il 18% di probabilita’ in piu’ di abusare di farmaci oppioidi. A rivelarlo uno studio dell’Universita’ del Texas pubblicato sulla rivista ‘Jama Network Open’ e rimbalzata sui media americani. L’epidemia di dipendenza da medicinali antidolorifici e’ stata oggetto di campagna elettorale dei candidati di entrambi gli schieramenti politici, ma e’ rimasto un enorme problema di salute pubblica.

I ricercatori hanno scoperto che le preferenze per Trump e l’uso a lungo termine di oppioidi sono raggruppati in aree a basso reddito, dove il dolore cronico e i problemi di salute mentale sono comuni e spesso mal curati. Esaminando la mappa degli Stati Uniti che mostra le zone dove questi farmaci sono piu’ prescritti e, separatamente, quelle con la piu’ alta percentuale di americani che ha votato per Trump nel 2016, gli autori dello studio sono rimasti colpiti da quanto questi fattori avessero in comune: quasi il 60% dei voti e’ andato a Trump nelle contee degli Stati Uniti con un tasso medio di prescrizioni di oppiacei piu’ alto della media nel 2015.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Farmaci: lo studio, fra elettori Trump +18% dipendenti da oppioidi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


venti − 10 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.