Unc: “Contro la pubblicita’ difendersi con l’informazione”


Roma, 24 mag. (AdnKronos) – ‘Cose da non credere – , l’evento al Museo Maxxi di Roma dell’Unione Nazionale Consumatori dedicato alla consapevolezza dei consumatori, quest’anno e’ stato dedicato alla nuova pubblicita’. Il pomeriggio di lavori si e’ aperto con la relazione introduttiva di Massimiliano Dona, Presidente UNC, che ha sottolineato come ”la nuova pubblicita’ e’ il tema dell’anno. E’ un momento di grande cambiamento. La convergenza tra televisione e internet cambiera’ radicalmente il modo in cui tutti noi riceviamo le sollecitazioni della pubblicita’. Quindi dobbiamo conoscere questi cambiamenti e dobbiamo essere un po’ gelosi dei nostri dati, non consegnarli troppo liberamente per rimanere padroni delle nostre scelte. Dobbiamo far maturare il nostro spirito critico e continuare a consumare felicemente, ma in modo piu’ consapevole”.

”Il consumatore dovra’ essere piu’ informato -continua Dona-. E’ cosi’ che si puo’ resistere alle lusinghe degli spot. Prima eravamo abituati agli spot della televisione, oggi ci sono i banner su internet, ma il futuro e’ fatto di neuro-marketing e quindi di sollecitazioni sempre piu’ invasive. Avere una cultura di base ci aiuta a capire cosa scegliere quando si fa la spesa o quando acquistiamo beni o servizi”.

(Adnkronos)