approvati in Giunta interventi sul Parco delle Mura dal Bastione della Gatta al Portello Vecchio

La Giunta, martedi 22 maggio, ha approvato su proposta dell’assessore ai lavori pubblici e al Parco delle Mura, Andrea Micalizzi, sei lotti relativi al primo stralcio degli interventi sul Parco delle Mura per un investimento complessivo di 3.121.799 euro.
I lavori interessano il sistema bastionato con le aree di pertinenza comprese tra il Bastione della Gatta ed il Portello Vecchio, area Golena di San Massimo.
Gli interventi riguardano sia il restauro conservativo che la riqualificazione delle aree contermini, la rivitalizzazione e rifunzionalizzazione delle aree, la realizzazione di percorsi pedonali, la messa in evidenza e in alcuni casi la rimessa in luce in luce delle parti attualmente non piu’ visibili.

Viene inoltre valorizzato il rapporto delle mura con le acque, attraverso la realizzazione di due approdi, uno in Golena San Massimo e l’altro in piazzale Boschetti, per la navigazione fluviale turistica ed amatoriale. Ai lotti approvati deve essere aggiunto un ulteriore lotto gia’ approvato, che riguarda il consolidamento del muro di sostegno ai Giardini della Rotonda per 608.840 euro, mentre altri due saranno approvati nella prossima seduta di Giunta.

Partendo dal bastione della Gatta gli interventi sono i seguenti:

restauro e consolidamento strutturale delle quinte murarie storiche cinquecentesche e del muro di contenimento dei Giardini della Rotonda; Riqualificazione dei giardini mediante il restauro delle fontane, dei terrazzamenti, il riordino della vegetazione e nuove piantumazioni, il restauro dei bagni storici e la revisione dell’impianto di illuminazione con installazione di alcuni lampioni sulla base del disegno originale dei giardini. E’ previsto inoltre il restauro della Colonna Massimiliana. (lotto 7 gia’ approvato );

Barriera daziaria -Porte Contarine: In questo tratto le mura non sono visibili e pertanto e’ previsto il disegni a terra mediante idonea pavimentazione (ciottoli, trachite e pavimentazione in calce e ciottoli ) della tracciato delle mura e di Porta Codalunga ( di cui e’ stato eseguito il rilievo accurato previe indagini archeologiche ). Questo tracciato si snoda da viale Codalunga ai Giardini dell’Arena;
Nel tratto tra i Giardini dell’Arena e’ previsto oltre al restauro delle murature storiche anche la realizzazione di un percorso pedonale sulle mura che si dipana dai Giardini dell’Arena sino al bastione Portello Nuovo ; da qui attraverso un sistema di collegamenti verticali si accede alla sommita’ del Bastione Portello Nuovo che e’ oggetto di restauro conservativo; in questo lotto e’ prevista inoltre la riapertura dell’accesso al bastione dell’Arena ( attualmente interrato ) al fine di consentire il recupero delle casematte e quindi la visita;
E’ previsto il restauro del bastione Piccolo e il ripristino dell’accessibilita’ agli spazi ipogei, il restauro conservativo di Ponte Portello e la manutenzione straordinaria delle due scalinate;

Si procede poi con il restauro del tratto di mura tra il Bastione Castelnuovo ed il bastione Portello Vecchio. In questo tratto e’ prevista la realizzazione di un camminamento di ronda mediante un percorso con strutture in acciaio sulla sommita’ del Bastione recuperando quel rapporto visivo tra le mura e le acque in un’area importante anche da un punto di vista ambientale e paesaggistico;
Gli interventi si concludono con la riqualificazione dell’area golenale di San Massimo, mediante il recupero della casa del custode da destinare a sede di associazioni, il recupero dell’ex canile da destinare ad attivita’ di ristoro, il restauro conservativo del Ponte delle Gradelle e la realizzazione di una cavana con struttura in legno per il ricovero delle imbarcazioni amatoriali, oltre al nuovo approdo per la navigazione fluviale;

Infine e’ prevista l’illuminazione di tutto il sistema bastionato.

Tutte le opere sono finanziate attraverso il contributo statale ottenuto con il Bando Periferie.

“Inizia con l’approvazione di queste delibere il restauro di una parte importante delle mura della nostra citta’ – commenta l’assessore ai lavori pubblici e al Parco delle Mura Andrea Micalizz i- La valorizzazione delle mura e’ l’occasione per riscoprire un pezzo importante della nostra storia ma non solo. Una valorizzazione paesaggistica e del verde la creazione di percorsi ciclopedonali che sono una leva formidabile per il turismo. Tutti i lavori sono stati finanziati con fondi statali che ci sono stati assegnati attraverso il Bando Periferie. Naturalmente questo e’ solo il primo stralcio di un progetto che prevede il recupero di tutto l’anello murario. Per questo la continuita’ degli interventi e’ importante e stiamo gia’ lavorando per predisporre i successivi progetti. Ci auguriamo che il nuovo Governo confermi la grande attenzione e sensibilita’ a questo grande piano di recupero delle nostre Mura storiche”.
(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20180523/comunicato-stampa-approvati-giunta-interventi-sul-parco-delle-mura-dal-bastione