Premier, spuntano i nomi di Fraccaro e Bonafede

Roma, 16 mag. (AdnKronos) – Nelle ultime ore prende piede l’ipotesi di un governo M5S-Lega
guidato da un 5 Stelle che non sia il leader Luigi Di Maio. Sia Salvini che il capo politico del Movimento sarebbero in squadra, a capo di due ministeri importanti, e con ogni probabilita’, con due posti da vicepremier.

Stando alle voci che circolano nel Palazzo in queste ore, due nomi nelle file grilline sarebbero in pole per la premiership: si tratterebbe dei ‘pretoriani’ Riccardo Fraccaro e Alfonso Bonafede.

Quest’ultimo, da sempre nel totoministri per un posto da Guardasigilli, siede al tavolo tecnico con i leghisti. Fraccaro, questore anziano della Camera, ha avuto in queste settimane decisive un ruolo piu’ defilato ma in realta’ – a quanto apprende l’Adnkronos – sarebbe impegnato in prima linea nella partita del governo, tant’e’ che in questi ultimi giorni ha avuto anche incontri ristretti con alcuni esponenti del Carroccio.

Altro nome dei 5 Stelle che filtra (ma stavolta da ambienti leghisti) quello dell’uomo ‘ombra’ di Di Maio, Vincenzo Spadafora. Ma l’indicazione del suo nome, ragionano nel M5S, rischierebbe di spaccare il gruppo. Tant’e’ che i boatos sulla sua presenza nella sua squadra di governo – da molti data per scontata – sta creando gia’ parecchi malumori nelle file pentastellate.

Resta comunque in campo l’ipotesi di una staffetta tra esponenti delle due forze politiche diversi dai due leader e che si avvicenderebbero al timone di Palazzo Chigi. In calo invece l’ipotesi di una staffetta tra Salvini e Di Maio, anche se la situazione relativa alla premiership rimane ancora ingarbugliata.

(Adnkronos)