Turismo: dal grano antico al museo sensoriale, alla scoperta di ‘the roman venice’ (2)

(AdnKronos) – Le 12 imprese della Rete si sono messe insieme con lo scopo di valorizzare i territori prossimi alla realta archeologica di Altino, inclusi i tratti relativi dei percorsi turistici lungo le vie romane (Annia, Claudia Augusta e Postumia) e della laguna di Venezia, quale sistema integrato di offerta turistica, svolgendo in comune attivita di ideazione, progettazione, creazione, gestione, promozione e commercializzazione di prodotti turistici incentrati sulla cultura, sul paesaggio (incluso quello lagunare) e sulla storia del territorio ma che sono in grado di offrire esperienze da vivere da ricordare ai turisti italiani e stranieri basate sui cosiddetti elementi ‘wow! ‘, ossia gli elementi di differenziazione specifica dell’offerta che generano soddisfazione, stupore ed entusiasmo nei turisti.

Ne e una prova il primo pacchetto esperienziale creato: il Roman Venice Weekend che dal venerdi alla domenica offrira l’opportunita di provare a fare il pane con i grani antichi nel laboratorio Anticamente di Roncade, e una cena al ristorante da Odino a Quarto d’Altino, sul tema della romanita per immergersi, accompagnati da un’ esperta archeologa, nel Veneto di duemila anni fa, una visita sensoriale ed emozionale nel rinnovato Museo di Altino, un attraversamento in bragozzo nella Laguna Nord per mescolarsi con la gente e con le abitudini delle splendide isole lagunari provando fianco a fianco alle ultime merlettaie rimaste a Burano di ‘rubarne ‘ gli antichi segreti e, infine, un’immersione emozionale nel grande ‘500 veneziano con una visita guidata di Palazzo Grimani a Venezia cui seguiranno ‘quatro ciacole ‘ con i pittoreschi personaggi dei mitici ‘bacari ‘ nelle calli veneziane.

(Adnkronos)