Dai commercialisti un focus sulla Russia per le imprese

Verona. Sono attesi imprenditori, professionisti e operatori dell’export al convegno gratuito di giovedì 15 marzo dalle 15:00 alle 18:00 – Sala Convegni Associazione M15 in via Santa Teresa, 2 a Verona – intitolato “Internazionalizzazione in Russia, come cogliere le opportunità di ripresa di uno dei più importanti mercati mondiali per le imprese italiane”, organizzato dalla Commissione Internazionalizzazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona in collaborazione con Finest e VeronaFiere.

La Russia rappresenta il nono mercato in termini di export per le imprese veronesi, con una crescita delle merci esportate del 33% negli ultimi 18 mesi. (dati CCIAA). Il 2017 è stato l’anno della ripresa per l’economia russa, uscita dalla recessione iniziata nel 2014. Gli indicatori sono tutti positivi: il PIL dovrebbe consolidarsi a quota +2% su base annua, l’inflazione si sta stabilizzando attorno al 4%, mentre sale la domanda interna. Il Paese ha superato prove importanti, tra cui la svalutazione del rublo, la caduta dei prezzi del petrolio e le sanzioni occidentali.

Nella nuova fase di crescita della Russia è ripartito il flusso degli investimenti esteri, stimolato dalla politica di import substitution e di potenziamento della industria di trasformazione locale promosso dal governo della Federazione.

Grazie alla diminuzione del costo del denaro e per la crescita attesa delle quotazioni del petrolio, la Russia è oggi uno dei mercati più attraenti per gli investitori tra le economie di transizione e rappresenta per l’Italia uno sbocco di grande importanza per i propri prodotti, sia in termini di export che di investimenti internazionali. Dal “Made in Italy” al “Made with Italy”, il mercato russo e l’ancora più ampia area di libero scambio costituita dall’Unione Euroasiatica offrono nuove opportunità alle imprese italiane.

Del più grande e vicino mercato BRICS saranno evidenziate, al convegno dei commercialisti, le opportunità per le imprese italiane, anche alla luce della attuale politica di import substitution in atto nel Paese e saranno raccontate le esperienze di chi ha sviluppato progetti ambiziosi di crescita imprenditoriale oltre i confini nazionali.

Al seminario, moderato da Alberto Righini componente della Commissione Internazionalizzazione delle Imprese dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Verona, interverranno Leonora Barbiani segretario generale Camera di Commercio Italo-Russa che relazionerà su “L’economia russa oggi e le potenzialità di sviluppo per le imprese italiane”; Roberto Corciulo, dottore commercialista in Udine presidente di IC&Partners su “Strategie di ingresso nel mercato russo e scelte organizzative per competere; Alessandro Morelli responsabile business development and operations di Finest S.p.A su “Strumenti di investimento per le imprese italiane in Russia”. Seguiranno due interventi di testimonial del mondo imprenditoriale: Gianmarco Faggin investor relations officer di Manni Group e Luciano Mazzer presidente Gruppo Iwis.

Partecipazione gratuita, la cittadinanza è invitata.

Be the first to comment on "Dai commercialisti un focus sulla Russia per le imprese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


dodici − otto =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.