TERZO SETTORE: ASSESSORE VENETO AL SOCIALE, “NON CI PIACE FARE I GUASTAFESTE, IL VENETO NON È LA SOLA REGIONE CRITICA SU NUOVO CODICE – DIFENDIAMO LA NOSTRA AUTONOMIA, COME SUL SERVIZIO CIVILE”

(AVN) – Venezia, 20 giugno 2017

“Non ci piace fare i guastafeste, ma la riforma del terzo settore, così come l’ha impostata il governo, non piace a più di una regione, così come non piace a molte associazioni e ai volontari”. L’assessore al sociale della Regione Veneto puntualizza la posizione assunta al tavolo della Conferenza delle Regioni che ha reso impossibile l’intesa con il governo sul nuovo codice del terzo settore. “Alla riunione odierna mancavano i rappresentanti di Lombardia e Liguria, regioni che già nei giorni scorsi non hanno fatto mistero di essere contrarie al provvedimento che accentra a livello nazionale organizzazione e gestione del volontariato, dei centri di servizio e del grande mondo del terzo settore, comprimendo ogni spazio di autonomia regionale”.

“Come già avvenuto il mese scorso sul servizio civile, dove il Veneto insieme ad altre Regioni ha impugnato il decreto di fronte alla Corte Costituzionale – prosegue l’assessore veneto – anche in materia di terzo settore non rinunciamo a rivendicare spazi di autonomia e a difendere l’autorganizzazione di un territorio che conta oltre un milione di persone abituate all’impegno civico e gratuito. Siamo e restiamo contrari ad un codice che valorizza più le imprese che il volontariato e le associazioni, costruito evitando il confronto e il dialogo con le Regioni, che monetizza la gratuità forfetizzando un compenso standard per i volontari, e che porta con sé una impronta dirigistica che appartiene ad altre epoche ed altre culture politiche”.

“La riorganizzazione di un mondo vasto e ricco come quello del volontariato e del non profit – conclude l’assessore – non potrà avere successo se fatta senza ascoltare la voce dei primi protagonisti e dei territori nei quali il volontariato nasce e agisce”.

(Regione Veneto)

loading...

Be the first to comment on "TERZO SETTORE: ASSESSORE VENETO AL SOCIALE, “NON CI PIACE FARE I GUASTAFESTE, IL VENETO NON È LA SOLA REGIONE CRITICA SU NUOVO CODICE – DIFENDIAMO LA NOSTRA AUTONOMIA, COME SUL SERVIZIO CIVILE”"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: