Tutela del titolo professionale: a Bolzano consulenti del lavoro e commercialisti si rivolgono alla Procura

Bolzano. «Colpire chi esercita abusivamente la professione di commercialista e di consulente del lavoro». Questa la richiesta che l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Bolzano hanno avanzato congiuntamente a Giancarlo Bramante Procuratore della Repubblica di Bolzano.

«Con questo incontro – spiegano il presidente dell’Ordine dei Commercialisti Claudio Zago e il presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro Loris De Bernardo – abbiamo dato il via a un percorso comune per tutelare i professionisti che rispettano le regole. Da parte del Procuratore della Repubblica abbiamo avuto rassicurazione di grande attenzione da parte degli organi inquirenti e ricevuto la massima disponibilità a far rispettare l’articolo 348 del codice penale che sanziona l’esercizio abusivo della professione, anche con l’adozione di misure cautelari reali adeguate al caso concreto». Anche a Bolzano quindi, come recentemente avvenuto a Udine e a Bologna, la Procura della Repubblica è pronta ad indagare tempestivamente qualora si presentassero casi di esercizio abusivo della professione. «Da parte nostra – dicono a una sola voce Zago e De Bernardo – siamo pronti a costituirci parte civile in un eventuale procedimento».

Il fenomeno, soprattutto in stagione di dichiarazione dei redditi e Modello 730, è quanto mai attuale: «Sono molti a livello nazionale, e alcuni anche nella nostra Provincia, i casi di consulenti che si dichiarano iscritti all’Ordine quando invece non lo sono», sottolinea Zago. «L’iscrizione all’Ordine, con l’obbligo di aggiornamento continuo, il rispetto della deontologia e delle incompatibilità, garantisce la professionalità del servizio. Quando un finto professionista si dichiara commercialista senza esserlo arreca un danno a tutta la categoria».

«Un cittadino che si rivolge ad un iscritto di un Ordine professionale – rimarca De Bernardo – è un cittadino garantito e tutelato anche dall’obbligatorietà di una polizza assicurativa. Scegliere un professionista dell’area giuridico/contabile partendo dall’albo ufficiale reperibile online o tramite la segreteria dei rispettivi ordini è un’azione che garantisce una prestazione di qualità».

loading...

Be the first to comment on "Tutela del titolo professionale: a Bolzano consulenti del lavoro e commercialisti si rivolgono alla Procura"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: