Domìni Veneti e lo spirito del luogo, Cantina Valpolicella Negrar lancia una nuova proposta per scoprire il territorio, oltre che nel bicchiere, anche dal punto di vista culturale e naturalistico

particolareciliegisentieromoronCon l’arrivo della Primavera, Cantina Valpolicella Negrar inaugura l’iniziativa Domìni Veneti e lo spirito del luogo, ideata per dare la possibilità agli enoappassionati di conoscere meglio i cru Moron, Jago e Torbe, non solo attraverso la degustazione dei vini della linea top Domìni Veneti, ma scoprendone in una passeggiata di qualche ora le vigne in cui sono prodotti nonché gli angoli nascosti, ricchi di testimonianze culturali e ambientali, narrati dalle guide del gruppo CTG Valpolicella Genius Loci, partner dell’iniziativa. La prima escursione è in programma domenica 30 aprile, destinazione: la parte occidentale della vallata di Negrar, ed in particolare il sentiero che costeggia il vigneto di Moron, in questo periodo punteggiato di ciliegi in fiore.

dsc-0566-sito2Appuntamento alle ore 10, vestiti sportivi e con scarpe comode. La camminata parte e arriva dal piazzale interno di Cantina Valpolicella Negrarv (via Cà Salgari 2, Negrar). L’itinerario si snoda per circa due ore e mezza in buona parte su strade asfaltate con alcuni tratti su sterrato e sentieri (circa 150 metri di dislivello, grado di difficoltà medio-facile). La prima tappa prevede due soste in località Moron, vicino alla fontana lavatoio, primo punto di interesse adiacente al vigneto da cui provengono le uve del recioto cru “Vigneti di Moron” e poi all’interno della proprietà del relais La Majoca, per visitare la chiesetta romanica di Santa Maria (XIII sec.). Si salirà poi lentamente verso la sommità della dorsale del monte Masua che divide la valle di Negrar da quella di Marano e, giunti in cima, si sosterà in un particolare punto panoramico da cui si può vedere la Valpolicella nella sua interezza. Percorrendo la dorsale si giungerà ad un quadrivio in località Cà Spinella che incrocia la strada della Masua proveniente da Valgatara in direzione Negrar, da cui si possono ammirare tre ville venete della vallata: Villa Spinosa, Villa Rizzardi e Villa La Sorte a San Peretto. Scendendo verso sud per ritornare al punto di partenza si attraverserà, infine, la località Jago Dall’Ora.

Buffet primaverile. Completata l’escursione, alle ore 13 nella sala Domìni Veneti sarà servito un pranzo a buffet con menù di stagione, appetitoso e leggero nel contempo, a base di torta salata, crostini con crema di carciofi, frittata alle erbette, polpettine vegetariane, rollè di verdure grigliate, insalata con fiori, crespelle agli asparagi verdi, frutta fresca, sbrisoline alle mandorle, caffè. I calici protagonisti del convivio saranno il Valpolicella Doc Classico  Biologico 2015, prodotto con le uve coltivate nei vigneti a conduzione biologica che si trovano nelle colline più alte della vallata di Negrar e poi un recioto, vino icona del territorio, frutto della millenaria tecnica dell’appassimento, e “padre” dell’Amarone, in questo caso, il Recioto Docg Classico Vigneti di Moron 2013. Al termine, poco dopo le ore 14, chi desidera potrà effettuare la visita guidata alla cantina (fruttaio storico, caveau bottiglie da collezione, tra cui c’è la prima bottiglia etichettata in Valpolicella con il nome Amarone Extra, e bottaia d’autore). Costo 30 euro a persona, minori 20 euro. L’evento si farà anche in caso di maltempo. Necessaria prenotazione entro mercoledì 26 aprile ore 12.00 tel. 345-8663048 email: [email protected]

(Gaiares comunicazione)

Possibly related:

(Gaia Res)

loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: