L’ASCOM “ADOTTA UN RICERCATORE” ATTRAVERSO IL FARO CON IL VIMM

L’ASCOM “ADOTTA UN RICERCATORE”. L’IMPEGNO DELL’ASSOCIAZIONE AD INVESTIRE NELLA RICERCA SCIENTIFICA PER IL BENE E LA SALUTE DI TUTTI
Sara Zumerle, padovana, è la ricercatrice del VIMM, l’Istituto Veneto di Medicina Molecolare, adottata dall’Ascom di Padova, che le ha garantito il finanziamento per un anno per occuparsi di sistema immunitario e cura dei tumori.
E’ così che l’associazione dei commercianti ha aderito all’appello “Adotta un Ricercatore” lanciato dal VIMM, la Fondazione di Ricerca Biomedica Avanzata onlus, per consentire ai “cervelli” fuggiti all’estero di poter fare ritorno in patria.
“Tutti noi siamo stati colpiti da malattie gravi, direttamente o indirettamente – ha detto il presidente dell’Ascom di Padova Patrizio Bertin – ed è anche per questo che ci siamo sentiti in dovere di partecipare all’iniziativa. Il nostro grazie va a tutti i commercianti che hanno deciso di destinare il 5 per mille a Il Faro onlus, la fondazione con cui da anni riusciamo a dedicare parte delle nostre risorse alla ricerca medica”.
In questo binomio virtuoso di collaborazione, l’Ascom di Padova ancora una volta ha confermato l’impegno ormai decennale per i temi etici e sociali, che le ha permesso di creare una forte e virtuosa sinergia tra mondo dell’impresa, dell’economia e della società civile.

Alla presenza del prof. Gilberto Muraro, presidente della Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata, e della prof.ssa Antonella Viola, vicedirettrice scientifica del VIMM, Sara Zumerle ha avuto modo di presentare il suo progetto di ricerca ai consiglieri del Faro per la Ricerca Onlus e ai rappresentanti della stampa.

Padova 14 marzo 2017

(Ascom Padova)

loading...