Commercialisti friulani: la previdenza si tinge di Rosa

Udine. Mutano le condizioni socio-economiche anche per i professionisti: il calo dei redditi e la crisi di vocazioni spingono i commercialisti a confrontarsi sull’adeguatezza delle prestazioni di previdenza e assistenza per il futuro.

Sono 1.092 in Friuli Venezia Giulia i commercialisti iscritti alla Cassa nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti, di cui 727uomini e 365 donne, mentre ipensionati che beneficiano di prestazioni previdenziali sono 166 (111 uomini 55 donne). Sono i dati che emergono dall’analisi della Cassa Nazionale di Assistenza e Previdenza dei Dottori Commercialisti che evidenziano per i commercialisti del Friuli Venezia Giulia un reddito medio di circa 80 mila euro per i maschi, mentre per le professioniste è di poco superiore alla metà, differenza che resterà accentuata sulle future pensioni.

Anche tra i commercialisti emerge una differenza retributiva epensionistica tra uomini e donne, da colmare attraverso una declinazione di genere dei servizi assistenziali dedicati alle professioniste: la copertura in caso di assenza dal lavoro prolungata permalattia, infortuni, e maternità.

«La scarsa presenza femminile (nel 2016 le donne sono il 32% degli iscritti all’albo) e il c.d. gender wage gap – Osserva Valeria Filì, professoressa ordinaria di diritto del lavoro nell’Università degli Studi di Udine – impongono delle riflessioni sulla realizzazione delle pari opportunità nelle libere professioni e, segnatamente, in quella dei commercialisti. La discontinuità lavorativa, caratteristica del lavoro femminile anche per la difficoltà di conciliare la vita riproduttiva e di cura con quella lavorativa, creano le condizioni per un gender gap sia nella vita attiva sia nella vecchiaia. Le commercialiste in media godranno di pensioni più povere rispetto ai colleghi uomini, e questa situazione rende ancora più importante una riflessione sulla imminente necessità di istituire strumenti di previdenza complementare di categoria con una finalizzazione anche di solidarietàintracategoriale e tra generi, in modo da rendere la professione di commercialista più appetibile alle giovani donne, così da non sprecare talenti e rilanciare la stessa professione»

Se ne parlerà venerdì 17 marzo 2017 alle 14:30 – presso l’aula 2 dell’Università in via Tomadini 30/A, Udine – al seminario “Previdenza e assistenza: un focus anche sul genere”, organizzato dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Udine e dalla Cassa Nazionale di Previdenza a Assistenza Dottori Commercialisti con il patrocinio dell’Università degli Studi di Udine e della Consigliera Regionale di Parità della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Dopo i saluti di Alberto Maria Camilotti presidente dell’ODCEC di Udine, di Marina Brollo direttrice DISG, di Andrea Garlatti, direttore DIES e della Consigliera Regionale di Parità Roberta Nunin, seguiranno gli interventi di Silvano Stefanutti, delegato Cassa Nazionale Previdenza Assistenza Dottori Commercialisti dell’ODCEC di Udine su “Gli elementi chiave della previdenza dei Dottori Commercialisti”; Mirko Rugolo consigliere nazionale CNPADC area Triveneto su “L’assistenza dei Dottori Commercialisti: focus sulla polizza sanitaria”; Michela Vita Triggiani delegata CNPADC dell’ODCEC di Pordenone su “La maternità: le prestazioni della CNPADC”; Walter Anedda presidente CNPADC su “L’adeguatezza delle prestazioni della CNPADC: linee programmatiche”; Stefano Miani professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari su “Sostenibilità della CNPADC”; Valeria Filì, professoressa ordinaria di Diritto del Lavoro su “La previdenza complementare e differenze di genere”. Coordinerà i lavori Alida Cimarosti, presidente del Comitato Pari Opportunità dell’ODCEC di Udine.

A margine degli interventi, alcuni dipendenti della CNPADC saranno a disposizione per consulenza, simulazioni personali e ogni altra informazione di carattere contributivo, previdenziale e assistenziale dei professionisti

L’evento è realizzato anche con il sostegno di Banca Mediolanum.

loading...

Be the first to comment on "Commercialisti friulani: la previdenza si tinge di Rosa"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: