Enasarco Nuova aliquota contributiva 2017

A partire dal 1° gennaio sono entrati in vigore i nuovi parametri per i versamenti all’Enasarco, così come stabilito nel Regolamento delle Attività Istituzionali attualmente in vigore.
Nuova aliquota contributiva: 15,55% di cui 7,775% a carico degli agenti, 7,775% a carico della mandante.
Massimale provvigionale annuo ( l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva):
25.000€ per gli agenti plurimandatari (per ciascuna preponente); 37.500€ per gli agenti monomandatari.
Minimale contributivo annuo (l’importo minimo di contributi Enasarco) che verrà definito a febbraio del 2017, nel 2016 era di: 418€ per gli agenti plurimandatari (per ciascuna preponente); 836€ per gli agenti monomandatari.
Requisiti per la pensione (somma tra età anagrafica e contributi versati): Uomini quota 91 – età minima 66, anzianitàà minima 20 anni; Donne quota 87 – età minima 63, anzianitàà minima 20 anni.

N.B.: per massimale provvigionale: si intende il massimo delle provvigioni su cui calcolare il contributo previdenziale, superato il quale non si deve più versare nulla. Minimale contributivo: si intende il minimo di contribuzione da versare comunque nel corso dell’anno, purché si siano incassate provvigioni. Qualora il contratto con la preponente inizi o termini durante l’anno, il minimale sarà proporzionale alla parte di anno di validitàà contrattuale.

I nuovi parametri sopra riportati dovranno essere applicati a partire dalle provvigioni relative all’anno 2017. Pertanto, se nel corso del 2017 saranno emesse fatture riguardanti provvigioni relative all’anno 2016, i parametri da applicare saranno ancora quelli precedenti per competenza.

Informazioni: Dott. Mauro Cinefra, Responsabile Ufficio Commercio tel. 0498698603

(Confesercenti Padova)