Boom di presenze al Padova Pride Village 2016 che prosegue con 3 date extra sabato 10, sabato 17 e sabato 24 settembre

PPV Did U6Il tutto esaurito della cerimonia di chiusura della nona edizione del Padova Pride Village alla Fiera di Padova, che ha visto protagonista Virginia Raffaela, ha suggellato il successo dell’edizione 2016 che chiude anche quest’anno superando le centomila presenze.

La kermesse, che dal 17 giugno al 4 settembre ha animato le notti padovane, ha attirato spettatori da tutta Italia grazie ad una ricca programmazione di concerti, musica, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, presentazioni di libri, talk show e dibattiti su temi di attualità: Monica Cirinnà, Monsignor Charamsa, Alexia, Cristina D’Avena, Spagna, Fiordaliso, Valeria Graci, L’Aura, Barbara Foria, Marco Bianchi, Cesare Bocci, Laura Bono, Francesca Reggiani e altri.

Non volendo dichiarare ancora finita l’estate, il Padova Pride Village ha inoltre deciso di prolungare la propria programmazione con tre extradate, sabato 10, sabato 17 e sabato 24 settembre, che vedranno l’animazione al completo del Padova Pride Village far ballare ancora una volta il pubblico dalle 22.00 alle 4.00 del mattino.

L’intera edizione del Festival è stata dedicata al riconoscimento delle Unioni Civili, fin dal primo giorno, con il concerto di Noemi, madrina della Cerimonia di Apertura che per le unioni civili ha scritto “Finalmente liberi”, inno all’amore e alla libertà ritrovata, sigla della nona edizione del Pride Village.

«Sono molto soddisfatto – dichiara Lorenzo Bosio, direttore artistico del Festival-  perché la scelta di privilegiare molti artisti che hanno appoggiato le Unioni Civili si è rivelata vincente, come dimostrano i numeri da record»

Ma non solo. Oltre a luogo di cultura, divertimento e aggregazione, il Padova Pride Village ha dimostrato di avere anche un ruolo di protagonista nelle battaglie per i diritti civili. Se infatti, nel 2015, il Village era stato il luogo in cui il Governo, rappresentato dalla Ministra Maria Elena Boschi, aveva promesso una legge sulle Unioni Civili, nel 2016 è stato anche il luogo dove, sempre alla presenza della Ministra, tale importante risultato è stato festeggiato.

Il primo appuntamento extra che il Pride Village dedicherà ai propri “villeggianti” si terrà sabato 10 settembre a partire dalle 22.00 al Palavillage con un aperitivo di benvenuto cui seguirà “You Choose We Play” momento di intrattenimento radiofonico in cui due speaker terranno compagnia agli ospiti con grandi successi, richieste musicali, notizie strane dal mondo e brevi show.

Ospite della serata, presentato da Lorenzo Bosio, sarà Luca Tommassini, ballerino di successo internazionale, coreografo, regista e oggi direttore artistico di “X Factor” per la presentazione del volume “Fattore T“ (Mondadori) in cui Tommasini, attraverso il racconto autobiografico, si interroga su cosa sia il talento, il “Fattore T” appunto, se possa essere insegnato oppure sia, come l’arte, qualcosa di difficilmente definibile se non addirittura magico. Ogni episodio della sua vita, ogni personaggio che ha incontrato e con cui ha lavorato – da Madonna a Michael Jackson, da Whitney Houston fino a Robin Williams e Prince – diventa nel libro lo spunto per un insegnamento a riconoscere e soprattutto coltivare il talento. Perché, se è vero che la scintilla del talento è inafferrabile, è altrettanto vero che percorrere questa strada richiede sforzo, dedizione, disciplina e soprattutto sacrificio. A testimoniare il percorso di Luca anche i racconti di tantissimi personaggi che in questi anni hanno lavorato con lui: Fiorello, Eros Ramazzotti, Mika, Patty Pravo, Elisa, Giorgia, Francesco Facchinetti, Lorella Cuccarini, Alessandro Cattelan, Ivan Cotroneo e molti altri, fino ai ragazzi emersi da “X Factor” e che oggi hanno intrapreso una carriera di successo come Chiara e Lorenzo Fragola.

La serata proseguirà, sempre all’interno del PalaVillage con la disco house del trio padovano dei Did U 6? e l’intero cast dell’animazione, che farà scatenare il pubblico fino alle 4 del mattino.

Seconda imperdibile extradate, sabato 17 settembre con l’animazione del Padova Pride Village e la musica del DJ guest Keller. Nato a Padova, da fine anni ’90 collabora con Tommy Vee e Mauro Ferrucci. Nella sua lunga carriera ha remixato brani di Laura Pausini, Moby, Donna Summer, Cerrone, Hardage feat Peter Gabriel, Gareth Gates, Stonebridge. Da tempo lavora in molti dei più importanti club italiani ed europei. Le sue produzioni, inoltre, fanno ballare il mondo tramite dj set d’ogni tipo. La serata inizierà a partire dalle 22.00 con un aperitivo di benvenuto cui seguirà “You Choose We Play” momento di intrattenimento radiofonico tra musica e notizie strane dal mondo.

Ultimo appuntamento alla Fiera di Padova per il 2016, sabato 24 settembre, a partire dalle 22.00, con Mads DJ che ha fatto della continua sperimentazione il suo cavallo di battaglia. Puntando su un sound fresco e di impatto, alla consolle ama le sonorità contaminate che variano dall’house alla commerciale. Nel corso degli anni, oltre ad essere resident al Pride Village, si è affermato in moltissimi dancefloor tra cui Milord (VR), Alterego (VR), Frozen (MO), Twiga (Forte dei Marmi), Giam (Roma), Art Club (BS), Miami(PD), Dolcevita(FI), Wapo (TN), Fun (GE), Chikos(PC), Gay Village (Roma). La serata inizierà a partire dalle 22.00 con l’aperitivo a cui seguirà “You Choose We Play” momento di intrattenimento radiofonico tra musica e notizie strane dal mondo.

Ingresso gratuito dalle 22:00 alle 22:30; 5€ dalle 22:30 alle 23:30; dalle 23:30 alle 4:00 15€ con consumazione inclusa

Per informazioni

www.padovapridevillage.it

Be the first to comment on "Boom di presenze al Padova Pride Village 2016 che prosegue con 3 date extra sabato 10, sabato 17 e sabato 24 settembre"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


diciotto − 18 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.