Arresto in zona stazione 14apr2016

28.04.2016 – In data 14.04.2016 alle 17.30 ca., nell’ambito di un servizio in abiti borghesi finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel comparto Stazione, mentre transitava a bordo del veicolo di servizio nel cd “Boulevard” di piazzale Stazione, personale del Reparto Polizia Giudiziaria – Nucleo Antidroga notava un soggetto di origine magrebina, fermo all’imbocco di via Bixio, il quale (non avvedendosi della presenza del veicolo in avvicinamento) strappava con i denti un piccolo pezzettino di sostanza di colore marrone da un pezzo più grosso che teneva in mano e lo cedeva ad un ragazzo italiano di 27 anni, identificato successivamente per S.M. originario della provincia di Padova.


Gli Agenti provvedevano immediatamente a fermare i due soggetti; il ragazzo spontaneamente consegnava la sostanza stupefacente appena ricevuta che risultata essere alla pesatura e prova con narcotest 0,82 grammi netti del tipo Hashish, mentre al soggetto nordafricano prontamente immobilizzato veniva sottratto il pezzo più grosso di sostanza stupefacente che lo stesso teneva ancora stretto nella mano destra e che successivamente risultava essere alla pesatura e prova con narcotest grammi 11,98 netti del tipo Hashish. Tutta la sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro penale.

Viste le circostanze entrambi i soggetti venivano accompagnati presso gli Uffici di Via Liberi, dove all’acquirente veniva contestata la violazione di cui all’art. 75 DPR n. 309/90 che prevede una segnalazione al Prefetto. Il soggetto nordafricano identificato come J. A., cittadino tunisino di 30 anni, veniva sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici al fine di addivenire ad una identificazione certa; lo stesso veniva sottoposto alle indagini per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre, ritenuto il fatto grave perché il soggetto era stato fermato in luogo noto per l’attività di spaccio e, soprattutto, in considerazione dei precedenti penali (tra cui reati di spaccio di sostanza stupefacente nel 2014 e 2015, rapina nel 2015, maltrattamento nel 2014) nonché la circostanza che lo stesso fosse attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, si procedeva al suo arresto. Si è proceduto anche alla perquisizione presso il domicilio del tunisino alla ricerca di altra sostanza stupefacente o eventuali elementi ricollegabili all’attività di spaccio, ma con esito negativo.

Dell’operazione, veniva informato il magistrato di turno presso il Tribunale di Padova nella persona del dott. Giorgio Falcone, il quale disponeva che l’arrestato venisse presentato per essere giudicato con rito direttissimo in data 15.04.2016 presso il Tribunale Monocratico di Padova; il tunisino verrà comunque giudicato successivamente, in quanto nell’udienza il difensore ha chiesto i termini della difesa.

Nell’ambito dello stesso servizio effettuato nel comparto Stazione è stato fermato anche un altro ragazzo italiano, originario della provincia di Rovigo, che aveva acquistato sostanza stupefacente del tipo marjiuana da un altro soggetto di origine nordafricana, il quale però è riuscito a dileguarsi prima dell’intervento degli agenti; anche in questo caso, seguirà una segnalazione al Prefetto della Provincia di residenza a carico dell’acquirente.

Condividi questo articolo

(Polizia locale Padova)

Please follow and like us: