Pallavolo Padova: Ter Horst gela la Tonazzo

Padova fatica in tutti i fondamentali e la LPR si aggiudica Gara 1. Orduna: «mercoledì dovremo scendere in campo con un atteggiamento diverso»

 

 

Tonazzo Padova – LPR Piacenza 1-3
(27-25; 18-25; 19-25; 23-25)

 

Tonazzo Padova: Orduna 2, Giannotti 12, Volpato 8, Berger 14, Milan 5, Diamantini 8, Balaso (L); Leoni, Bassanello, Quiroga 11. Non entrati: Cook, Averill, Lazzaretto. Coach: Valerio Baldovin.
LPR Piacenza: Coscione 4, Kohut 8, Ter Horst 28, Perrin 17, Luburic 8, Tencati 8, Papi (L); Sedlacek 2, Patriarca, Tavares 1, Cottarelli. Non entrati: Zlatanov. Coach: Alberto Giuliani.
Arbitri: Andrea Pozzato e Simone Santi.
Durata: 28’, 22’, 25’, 26’. Tot. 1h 41’
Spettatori: 1.525.
Incasso: 3.315 Euro.
MVP: Thijs Ter Horst (LPR Piacenza).
NOTE. Servizio: Padova errori 10, ace 5; Piacenza errori 15, ace 8. Muro: Padova 6, Piacenza 11. Ricezione: Padova 43%, Piacenza 54%. Attacco: Padova 45%, Piacenza 56%.
 

La Tonazzo scivola in casa contro la LPR Piacenza che ha il merito di credere nella vittoria anche dopo la sconfitta del primo set. Trascinati da un immenso Ter Horst, gli uomini di coach Giuliani sfruttano la giornata opaca dei patavini, che sbagliano troppo rendendo vano ogni tentativo di rimonta.
Partono bene gli ospiti, che si portano sul 4-7 grazie ad un buon break al servizio di Kohut. Al time out tecnico i romagnoli sono avanti 10-12. Il sorpasso arriva sul 16-15 dopo l’attacco out di Ter Horst che riapre di fatto il set. Giuliani getta nella mischia Sedlacek per Luburic e si prosegue ai vantaggi fino al muro finale di Berger che chiude i primo parziale 27-25.
Anche il secondo set inizia sulla falsa riga del precedente, con Piacenza avanti 10-12 grazie al servizio vincente di Coscione. La Tonazzo diminuisce di attenzione in difesa e sull’11-17 coach Baldovin inserisce Leoni e Quiroga. L’argentino porta maggiore incisività in attacco ma la LPR ha vita facile chiudendo 18-25.
Ancora una volta Padova è imprecisa in attacco e questo consente a Coscione & C. di andare al time out tecnico sul 9-12 del terzo set. Ter Horst prende per mano i suoi e si aggiudica il parziale per 19-25 col primo tempo vincente di Kohut.
La LPR ci crede e fa bene. Nel quarto set sfrutta la giornata difficile della Tonazzo e mantiene il vantaggio anche nel 4° set (9-12). Ter Horst è l’uomo in più per la LPR e il 23-25 finale fa esplodere di gioia i tifosi romagnoli giunti al seguito della squadra.

 

Santiago Orduna (capitano Tonazzo Padova): «Dopo un buon primo set abbiamo avuto un calo più mentale che fisico e si è visto chiaramente. Entrambe le squadre hanno commesso molti errori e quindi ha vinto chi ha sbagliato meno, bravi i nostri avversari ad approfittarne. Mercoledì avremo l’occasione di riaprire la serie e sicuramente dovremo scendere in campo con un atteggiamento diverso se vorremo andare a Gara 3».
Alberto Giuliani (coach LPR Piacenza): «Voglio fare i complimenti ai ragazzi perché, nonostante un campionato difficile, non hanno mai mollato in palestra. Si sono sempre allenati al meglio e la vittoria di oggi è figlia di questo percorso. Sappiamo che Padova è capace di un livello di gioco migliore di quello espresso oggi e mercoledì dovremo aumentare anche il nostro per poterli contrastare».

 
CHIAMATE VIDEO CHECK

 
2° SET
5-5 (servizio Kohut) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica fallo servizio.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a LPR Piacenza (5-6)


3° SET
3-2 (attacco Berger) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica invasione.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a LPR Piacenza (3-3)


 

Alberto Sanavia
Ufficio Stampa Tonazzo Padova
www.pallavolopadova.com

 

 

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Pallavolo Padova: Ter Horst gela la Tonazzo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


otto − tre =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.