Omicidio noventa, isabella strangolata e gettata nel fiume per gelosia

Padova, 17 feb. (AdnKronos) – Hanno passato la notte in carcere i tre accusati per la morte di Isabella Noventa, la segretaria 55enne di Albignasego scomparsa la notte del 15 gennaio scorso. Freddy Sorgato, il presunto autore del delitto, nella Casa circondariale Due Palazzi di Padova, la sorella Debora e

l’amica Manuela Cacco, fidanzata di Sorgato, a Verona. Per i tre insistono ‘gravi indizi di reato’, anche se al momento non hanno confessato.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Freddy non sopportava che la 55enne di Albignasego potesse avere relazioni con altri uomini. Al culmine di una furiosa lite, nella sua casa a Noventa, venerdi sera 15 aprile, dopo aver cenato in pizzeria, l’avrebbe strangolata. Poi l’uomo ne avrebbe occultato il corpo gettandolo nelle acque del Brenta. Il cadavere dell’impiegata infatti non e ancora stato trovato e oggi all’alba sono riprese le ricerche nei corsi d’acqua e nei casolari della zona.

(Adnkronos)

Please follow and like us: