Presi i killer di Coco’, il bimbo di 3 anni ucciso e bruciato in Calabria


Cosenza, 12 ott. (AdnKronos) – I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Cosenza hanno arrestato due persone accusate dell’omicidio di Antonio Iannicelli, della compagna marocchina Touss Ibtissam e del nipotino Nicola Campolongo, di 3 anni. Anche il

corpicino del piccolo Coco’, come tutti lo chiamavano, venne trovato bruciato in auto il 16 gennaio 2014 a Cassano all’Ionio. I tre erano stati uccisi con diversi colpi di pistola.

L’omicidio del piccolo Coco’ aveva suscitato l’attenzione di Papa Francesco, che gli aveva rivolto un pensiero e una preghiera in occasione dell’Angelus in piazza san Pietro, il 26 gennaio 2014.

Le indagini dei carabinieri, oltre a ricostruire il triplice omicidio sin dalle sue fasi preparatorie, hanno consentito di individuare il movente, documentare la sua connotazione tipicamente mafiosa ed evidenziare le dinamiche criminali nel territorio della Sibaritide.


(Adnkronos)

Please follow and like us: