Anziano ucciso a Ferrara: fermato confessa e fa trovare il corpo in un casolare


Ferrara, 26 set. (AdnKronos) – Un 19enne sloveno e’ stato fermato la notte scorsa dalla Squadra Mobile di Ferrara perche’ considerato responsabile di rapina e dell’omicidio del pensionato di 73 scomparso 18 giorni fa a Ferrara. Il 19enne era sul

su treno Bologna-Venezia quando e’ stato bloccato. Durante la notte ha confessato il delitto e ha indicato il luogo dove era stato abbandonato il corpo dell’anziano.

Il corpo, legato e imbavagliato, e’ stato trovato in un casolare abbandonato non lontano dalla casa circondariale di Ferrara. Oltre allo sloveno alcuni giorni fa era stato fermato con le stesse accuse un romeno ventenne. Gli investigatori della Squadra mobile stanno cercando gli altri componenti della banda.

La banda si era introdotta in casa dell’anziano sorprendendolo mentre rientrava in casa. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti, l’uomo e’ stato picchiato e rapinato, poi legato e fatto salire sull’auto della banda. La vicenda presenta degli aspetti ancora da chiarire: gli investigatori stanno cercando di ricostruire il motivo per cui l’anziano sia stato portato via e ucciso.


(Adnkronos)

Please follow and like us: